Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

26 Gennaio 2021

La vicesindaco Sorgente: “Reddito di cittadinanza, vittoria dei Cinquestelle”


Livorno, 20 aprile 2019 – La vicesindaco uscente di Livorno e candidata a sindaco del movimento Cinquestelle, Stella Sorgente, rivendica alla sua parte politica il merito di avere introdotto il reddito di cittadinanza, che entro breve, in partenza, interesserà oltre 2 mila 500 persone nella sola zona di Livorno.

“Nei prossimi giorni 2582 famiglie dell’area livornese riceveranno il reddito di cittadinanza”, ha scritto la Sorgente sul proprio profilo Facebook. “Molte di queste vivono a Livorno e dalla ricezione della card la loro vita inizierà a cambiare, in meglio. Ritroveranno fiducia nello Stato, si sentiranno più tutelate. Avranno un reddito di dignità per vivere e un percorso di ricollocamento lavorativo, con formazione annessa. Chi di loro ha una situazione di particolare difficoltà sarà preso sotto la custodia del Comune e anche in questo caso avrà tutto il supporto necessario”.

“Per noi, che il reddito di cittadinanza l’abbiamo sperimentato per primi in Italia, questo è un momento di grande emozione e soddisfazione”, ha proseguito la Sorgente. “E’ una vittoria del movimento Cinquestelle che rivendichiamo con orgoglio. Ma soprattutto è una vittoria dei cittadini in difficoltà che finalmente trovano da parte dello Stato un supporto reale per vivere con dignità e ritrovare la loro strada”.

E ancora: “Parliamo di un miglioramento importante per questo Paese. Lo dico davvero senza trionfalismi e con un profondo senso di rispetto per la povertà. Oggi chi ha difficoltà economiche riceve una mano in più e può costruirsi un futuro migliore. Mi pare qualcosa di importante: la traduzione reale di quel passaggio dell’articolo 3 della Costituzione che dice ‘è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese'”.