Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

22 Ottobre 2020

L’Istituto Cattaneo sul caso Livorno: “Il M5s prende voti al Pd ma cede qualcosa alla Lega”


Livorno, 6 marzo – Appena due giorni fa si votava per le elezioni politiche ed oggi, martedì 6 marzo, l’Istituto Cattaneo di Bologna, uno dei più autorevoli enti di studio e ricerca sui flussi politici ed elettorali d’Italia, ha già pubblicato la prima analisi del voto alle recentissime consultazioni politiche.

In linea generale, a livello nazionale, l’Istituto Cattaneo ha evidenziato che il Pd ha ceduto voti al M5s ed a Leu, ma che tuttavia nel Centro Nord la Lega ha attratto voti proprio dal M5s e che al Sud i pentastellati hanno in pratica capitalizzato tutto quello che potevano capitalizzare.

Ma l’Istituto Cattaneo ha analizzato, nel dettaglio, anche quanto è accaduto, in questa tornata elettorale, in alcune città, tra cui Livorno. E proprio su Livorno, nel testo si legge: “Livorno è una città che riveste un particolare interesse perché è uno dei pochi capoluoghi di provincia dove il M5s è al governo e può quindi essere giudicato anche sui fatti”. Ebbene, l’Istituto Cattaneo, in questo caso, ha evidenziato: “Qui il partito del sindaco Nogarin ruba una quota particolarmente consistente di voti al Pd (7,8% del corpo elettorale) e però al contempo subisce perdite significative verso l’astensione e verso la Lega. Il partito di Salvini risulta attrattivo anche nei confronti dell’elettorato Pdl e verso l’astensione”.