Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2020

Livorno, area di crisi complessa. Come aderire al bando di Invitalia


Livorno – novembre. All’indomani della firma dell’accordo di programma, siglato al MISE il 20 ottobre scorso, si sta concretizzando una tappa importante nel quadro del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (PRRI). Sono infatti in arrivo i 10 milioni di euro messi in campo dal Ministero e gestiti da Invitalia. Il bando appena uscito mette questi fondi a disposizione delle iniziative imprenditoriali, che saranno realizzate a Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo. Le domande delle aziende imprenditoriale dovranno essere presentate dal 6 febbraio al 7 marzo 2017.
Il Comune ha pertanto fornito i dettagli delle modalità tecniche per aderire al bando di Invitalia:
Beneficiari. Tutte le società di capitali, incluse le cooperative e le società consortili.
Le iniziative ammissibili (non inferiori a 1,5 milioni di euro): a) realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o programmi di investimento per la tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l’innovazione dell’organizzazione; b) incremento degli addetti dell’unità produttiva oggetto del programma di investimento.
Settori ammissibili: estrazione di minerali da cave e miniere; attività manifatturiere; produzione di energia; fornitura di servizi alle imprese; attività turistico – ricettive.
Per quanto riguarda le attività ammissibili sono considerati prioritari questi ambiti: industrie alimentari, Fabbricazione di prodotti chimici, fabbricazione di prodotti in metallo (esclusi macchinari e attrezzature); fabbricazione di computer e di prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e di orologi; fabbricazione di macchinari ed apparecchiature; fabbricazione di autoveicoli, rimorchi e semirimorchi; fabbricazione di altri mezzi di trasporto; altre industrie manifatturiere;rRiparazione, manutenzione ed installazione di macchine ed apparecchiature; produzione di energia elettrica; fornitura di vapore e aria condizionata; attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali; magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti;alloggio; attività di direzione aziendale e di consulenza gestionale; attività degli studi di architettura e d’ingegneria; collaudi ed analisi cliniche; ricerca scientifica e sviluppo; altri servizi di sostegno alle imprese.
Tipologie:le agevolazioni sono concesse in forma di contributo in conto impianti, di contributo diretto alla spesa e di finanziamento agevolato.
Il finanziamento agevolato concedibile è pari al 50 per cento degli investimenti ammissibili;
il contributo in conto impianti e l’eventuale contributo diretto alla spesa sono complessivamente di importo non inferiore al 3% della spesa ammissibile.
Modalità e termini di presentazione delle domande.
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 6 febbraio 2017 fino alle ore 12.00 del 7 marzo 2017 ad Invitalia su appositi modelli reperibili su www.invitalia.it . Nella sezione “Invia la domanda” è disponibile una guida dettagliata per la compilazione della domanda.
Info-point:
Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Piazza del Municipio 48, Livorno.
Lunedì – Venerdì 9.00 – 12.30
Martedì e Giovedì anche 15.00 – 17.00
Tel. 0586-231319 0586-231227
Altre info:
http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/rilanciamo-le-aree-di-crisi-industriale/livorno/informazioni.html
http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/rilancio-aree-industriali/cosa-finanzia.html