Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

17 Gennaio 2021

Livorno capitale della cultura, si allarga il comitato promotore


Livorno 27 marzo 2019 – L’amministrazione comunale di Livorno ha concluso oggi, mercoledì 27 marzo, una giornata di incontri per la costruzione del comitato promotore della candidatura di Livorno a capitale italiana della cultura 2021. Il team operativo guidato dall’assessore alla cultura Francesco Belais e dalla vicesindaco Stella Sorgente, con la partecipazione della Fondazione Promo Pa e il coordinamento del dirigente comunale Antonio Bertelli, ha incontrato i rappresentanti dell’Autorità di sistema portuale del Tirreno Settentrionale, il presidente di Uappala Mirko Peiani, il direttore del Vernacoliere Mario Cardinali, l’editorialista del medesimo mensile satirico Ettore Ferrini e l’attore e pittore Dario Ballantini.
Lo rende noto il Comune di Livorno attraverso un comunicato stampa.

“Il percorso verso Livorno capitale italiana della cultura 2021 continua con entusiasmo crescente e oggi abbiamo potuto registrare le adesioni dell’Autorità di sistema portuale, di Uappala e del più famoso mensile di satira in tutto il Paese, il Vernacoliere. Tre attori importanti della scena livornese, pubblica e privata, che vanno ad integrare ad un comitato promotore sempre più corposo e appassionato e che rafforzano il tema conduttore delle Livornine del 21esimo secolo da noi scelto per la candidatura”, ha affermato la vicesindac Sorgente. Che ha specificato il tema prescelto: “Il rapporto profondo tra porto e città, così come la sfida sempre più vincente della Livorno turistica e la forza dissacrante e libertaria della nostra livornesità”.

Livorno può diventare capitale italiana della cultura, nell’ottica dell’amministrazione comunale, per il suo saper essere, e sempre più diventare, un luogo in cui le opportunità si realizzano, un porto franco delle idee, delle persone e delle storie che transitano per il mar Mediterraneo.