Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

24 Settembre 2020

Livorno, conclusi congressi Pd. Renzi 57,19; Orlando 42; Emiliano 0,81. I risultati in Toscana


Livorno – 3 aprile. Conclusa anche a Livorno la fase congressuale dei Circoli per la preselezione delle candidature a Segretario Nazionale PD. Si sono svolte in tutto il territorio livornese 36 riunioni di Circolo per un totale di 2.403 aventi diritto al voto. Hanno votato 1.616 persone, pari al 67,25 %.
I voti validi sono stati 1.607, così suddivisi: Matteo Renzi 919 voti (57,19 per cento); Andrea Orlando 675 voti (42); Michele Emiliano 13 voti (0,81).
Con queste elezioni congressuali sono stati assegnati i 101 delegati che parteciperanno alla Convenzione Provinciale prevista per mercoledì 5 aprile alle ore 18 presso la Sala SVS Le Corallaie (Via delle Corallaie, Livorno) che notificherà gli 8 rappresentanti (5 per Matteo Renzi e 3 per Andrea Orlando) alla Convenzione Nazionale del 9 aprile prossimo. Lo ha comunicato la Commissione territoriale per il Congresso di Livorno. Sul sito del Pd territoriale di Livorno sono pubblicati i risultati del voto di tutti i circoli di Livorno, Collesalvetti, Bibbona, Rosignano Marittimo, Cecina e Castagneto. Nella foto, Andrea Orlando (a sin.) e Matteo Renzi.
Nella mattinata in una conferenza stampa a Firenze al Pd Toscano (il segretario regionale Dario Parrini e il vice Antonio Mazzeo) sono stati resi noti i risultati, ancora ufficiosi, a livello regionale. Con 19.741 voti, pari al 68,13 per cento, Matteo Renzi ha vinto in Toscana nelle votazioni dei circoli del Pd, in tutto 769, in vista delle primarie per la scelta del segretario del partito. Secondo è Andrea Orlando, con 8.691 voti corrispondenti al 29,99 degli iscritti votanti. Michele Emiliano ha ottenuto 543 voti, pari all’1,87. I dati sono ufficiosi in attesa di certificazione definitiva. I votanti sono stati 29.126, pari a circa il 62 per cento degli iscritti, 14 per cento in più rispetto al 2013 quando furono altrettanti i votanti, 30mila circa. Allora gli iscritti erano 65mila, oggi sono 47.000 mila.