Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

16 Gennaio 2021

Livorno. Effetto Venezia 2018, dedicato alla terra di talenti


(Angela Simini) Livorno, 24 luglio 2018. Conto alla rovescia sul sipario che si apre sulla XXXIII° edizione di Effetto Venezia il 1° agosto e che resterà alzato fino al 5 agosto, con tante novità e proposte fin dalle 19.00 di ogni sera . E che proposte ! E’ stato approntato un programma sempre ricco di appuntamenti che animeranno ogni angolo del quartiere della Venezia, esso stesso palco ideale per spettacoli che saranno numerosissimi e vari: musica, teatro, gastronomia e poi mostre, caffè letterari, esibizioni sportive, laboratori per bambini, visite guidate, gite in battello lungo i canali, stornelli dall’ acqua, mercatini e tantissime altre sorprese (ad ingresso gratuito) per trascorrere insieme cinque serate estive.
Ma il costo in termini di risorse e di impegno è stato molto grande, come si sono espressi il vicesindaco Stella Sorgente con l’assessore alla cultura Francesco Belais, l’assessore allo sport Andrea Morini, l’assessore al commercio Paola Baldari e il direttore generale della Fondazione Teatro Goldoni, Marco Leone. Un ringraziamento caloroso è stato rivolto dalle autorità cittadine alla Fondazione Goldoni per la collaborazione; alla Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica e Fondazione Livorno per il loro contributo; agli sponsor ( Olt, Esselunga, Toremar, Benetti, Lusben, Porto di Livorno 2000, Autorità di Sistema Portuale, Bancacras, Lorenzini & C.).
Il titolo dell’edizione di quest’anno sarà “Terra di talenti tra arte, cultura e sport” a sottolineare la vivacità artistica e sportiva della città, per cui ci sarà una parata di talenti ed artisti livornesi di gran classe: il pianista Gabriele Baldocci, oggi star internazionale, Emanuele Barresi, i musicisti dell’Istituo Mascagni e della Scuola Musicale Domenico Scarlatti, gli attori vernacolari, gli attori del Vertigo di Marco Conte, le Band e i Complessi, gli Zen Circus e Lo Stato Sociale. Li potremo ammirare ed ascoltare nei Palazzi della Venezia e nelle Chiese e nei numerosissimi palchi, ovvero nei luoghi in cui si svilupperà la festa, senza contare che lo stesso quartiere, per il suo fascino e le caratteristiche architettoniche, è esso stesso un palcoscenico naturale. Il main stage sarà come sempre in piazza del Luogo Pio, cui si aggiungono le due Fortezze , la Vecchia e la Nuova, ciascuna con i propri spazi singolari come la Galleria della Cannoniera (in Fortezza Vecchia) o l’ampia Falsabraga della Nuova che si affaccia sul Pontino e piazza Garibaldi. E poi l’antico palazzo Huigens con il suo settecentesco cortile, il Mercato Centrale, piazza dei Domenicani, il Porto Mediceo con gli Scali delle Barchette, la Chiesa di Santa Caterina e i palchi di via Borra e via Strozzi. Luoghi di grande fascino che accoglieranno spettacoli di ogni genere, in particolare musica, prevista in “enorme dosaggio”.
Sarà infatti sul palco d Piazza del Luogo Pio (sabato 4 agosto ore 22.30) che si esibirà Lo Stato Sociale (nella foto) con la super hit “Una vita in vacanza”. La band in tour per l’Italia si esibirà in un concerto che si preannuncia un vero e proprio spettacolo “ due ore di coriandoli, palloni, ritornelli, lacrime e risate” con i singoli della band che hanno segnato il percorso musicale dall’esordio fino al successo di Sanremo. Il 2 agosto sarà la volta di un altro gruppo di successo gli Zen Circus con il loro ultimo album “Il fuoco in una stanza” e poi la band maremmana I matti della Giuncaie (3 agosto) ed a chiusura (5 agosto) un omaggio a David Bowie, “Livorno Stardust” con la partecipazione dei musicisti livornesi Bobo Rondelli, Snaporaz Sinfonico Honolulu e BFolks. In prima serata (1 agosto) Radio Stop Festival aprirà la manifestazione con una rassegna canora che vedrà sul palco gli artisti: Carmen, Chiara Galiazzo, Emma Muscat, Federica Carta, Lele, Shade e Thomas più altre sorprese.
Al rock di piazza del Luogo Pio farà da contraltare la musica classica di Palazzo Huigens. Qui, ogni sera, alle 21.30 si terrà nel settecentesco cortile del palazzo un concerto; da segnalare in tale contesto il 3 agosto la performance del pianista di fama internazionale Gabriele Baldocci.
Musica disco invece in piazza dei Domenicani che ogni sera si trasformerà in una discoteca sotto le stelle con Girodisco; un gruppo di dj si alterneranno ogni sera alla console per proporre vinili di successo.
L’Effetto Live, la rassegna dei gruppi musicali emergenti che ogni anno si esibiscono sul “palco Pacini”, quest’anno conquista una location di grande respiro: l’ampia Falsabraga della Fortezza Nuova, il pratone che circonda il baluardo, dove i gruppi musicali ( saranno 20) si avvicenderanno ogni sera a partire dalle ore 21. Le loro note si diffonderanno su tutti gli Scali del Pontino fino a piazza Garibaldi.Novità di quest’anno il festival del Vernacolo che il Teatro Vertigo di via del Pallone proporrà per cinque serate. In programma commedie e varietà comici tratti dalle tradizioni vernacolari di Beppe Orlandi e Gino Lena.
Da segnalare, sulla scia del tema affrontato la scorsa edizione di Effetto Venezia sull’origine cosmopolita della città di Livorno, la presenza anche quest’anno alla manifestazione del Tavolo delle Religioni che avvierà una serie di incontri sui temi della libertà religiosa oggi. Si terranno a Palazzo Comunale, nel cortile interno (via del Consiglio) sarà realizzato un mandala a cura dei buddisti tibetani.
Non é tutto qui, questo è solo un assaggio, il programma è consultabile al sito: www.livorno effetto venezia.it asimini@libero.it