Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

24 Settembre 2020

Livorno, gli orti sociali diventano luoghi di aggregazione


Livorno, 8 giugno. La Giunta Municipale ha approvato nella seduta del 6 giugno il progetto definitivo per la realizzazione del complesso di 52 orti sociali in via Bedarida, nel quartiere di Coteto. L’intervento è inserito nel più ampio progetto “Centomila orti in Toscana”, promosso dalla Regione Toscana, di concerto con l’Ente Terre Regionali Toscane, e che vede Livorno tra le sei città pilota che concorrono ad un cofinanziamento regionale per l’allestimento di appezzamenti agricoli.
I 52 orti saranno realizzati in un’area di verde pubblico, ad oggi inutilizzata, che si trova tra via Guido Bedarida e la ferrovia. Complessivamente 12 mila mq di terreno che verranno suddivisi tra orti (ogni orto avrà una superficie di 50 metri quadri) e spazi di aggregazione e relax.
“Il progetto di via Bedarida – ha sottolineato l’assessore Alessandro Aurigi – come ebbi già modo di anticipare in fase di approvazione del progetto di fattibilità, ricalca perfettamente il format che intendiamo dare agli orti urbani sociali; ovvero un’area attrezzata per la coltivazione ortiva ma anche luogo di aggregazione e ritrovo sociale. Un arricchimento importante per il nostro Comune in tema di dotazioni per l’orticoltura che accentua il ruolo virtuoso della nostra città in questo ambito”.
L’area ospiterà infatti due gazebo, ombreggiati da una copertura in cannicciato, corredati di panche e predisposti per l’allestimento di armadietti modulari in legno ad uso degli ortisti. Previsto anche un fabbricato, sempre in legno, posto all’ingresso dell’area che comprenderà un magazzino per gli attrezzi, un locale ad uso ufficio e servizi igienici. Sul lato di via Bedarida è prevista una fascia di verde integrata da un filare di alberi che ha la funzione di fare da filtro tra la strada e gli orti. E’ in quest’area che in futuro potrà essere collocato un terzo gazebo sempre destinato ad attività comuni e dove anche potranno essere piantate essenze arboree profumate.
Per quanto riguarda gli orti, questi saranno organizzati in settori delimitati da un cordone in cemento e raggiungibili attraverso vialetti in pietrisco rosso stabilizzato. Ognuno sarà dotato di un rubinetto per l’innaffiatura.
Costo dell’intervento: 173.620,99 euro di cui 82.790,40 euro trovano finanziamento con contributi regionali (47,68%) e 90.830,59 euro con risorse comunali (52,32%).
Il progetto “Centomila orti in Toscana” prevede che ogni Comune aderente al progetto individui in tempi rapidi,perchè possa accedere ai finanziamenti regionali, due aree da destinare all’agricoltura sociale per giovani, anziani ed associazioni. Il Comune di Livorno lo ha fatto nei tempi richiesti individuando l’ampliamento delle aree di Salviano, già adibite ad “orti per Anziani”, e quelle appunto di via Bedarida. Per quest’ ultimo complesso di orti sociali , dopo l’approvazione del progetto definitivo, l’Amministrazione procederà a pubblicare un bando di interesse pubblico per l’assegnazione della gestione dell’area da affidare a singole associazioni o gruppi di associazioni. Step successivo sarà un ulteriore bando per l’affidamento dei singoli orti ai cittadini livornesi.