Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Gennaio 2021

Livorno, la carica dei 405 a Vivicittà 2018: il racconto


Livorno, 18 aprile. “É la prima volta che vinco il Vivicittà, dopo varie partecipazioni, sono felicissimo e dedico questo successo alla mia famiglia, alla mia ragazza e al mio allenatore”. É un Luca Lemmi raggiante quello che sale sul gradino più alto del podio nell’edizione 2018 di Vivicittà, manifestazione nazionale Uisp svoltasi domenica 15 aprile. Il mezzofondista classe 1988 dell’Atletica Livorno ha staccato tutti con il tempo di 40’48’’ nei 12 chilometri della gara competitiva, valida come 2° tappa del Trofeo podistico livornese. Il lungomare di Livorno, il centro città, il suggestivo passaggio in Fortezza Vecchia, il tradizionale arrivo al Campo Scuola: questi gli scenari invidiabili che hanno calcato i 405 partecipanti a Vivicittà 2018, tra competitiva e non. Il tempo, non troppo clemente, ha scoraggiato qualche indeciso dell’ultimora, ma l’adesione resta su livelli importanti e ripaga il grande sforzo organizzativo messo in campo dal Comitato Uisp delle Terre Etrusco-Labroniche, nonché di tutte le altre realtà che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione. “É andata sicuramente bene – commenta Daniele Bartolozzi, presidente Uisp Terre Etrusco-Labroniche. Il tempo ha giocato a nostro sfavore, ma oltre 400 partecipanti sono una cifra importante per questa manifestazione. A Livorno, la Uisp si è riappropriata quest’anno di una manifestazione nazionale che la riguarda direttamente, grazie all’operato di tanti volontari che hanno dato una disponibilità enorme per il bene dello sport cittadino e per i valori dell’associazionismo. Grazie a tutti loro, così come ai partecipanti, nonché all’Amministrazione Comunale, all’Autorità Portuale e alla Polizia Municipale. Grazie anche a Centro Conad e Polisport e a tutti coloro che hanno contribuito per le premiazioni”. Tra i presenti alla cerimonia finale, l’assessore allo Sport Andrea Morini: “Buona partecipazione – afferma – e complimenti alla Uisp per l’impeccabile organizzazione di questa manifestazione che ci richiama anche al tema della Siria: in questo momento è ancora più rilevante la nostra attenzione e il contributo in aiuto di chi vive nei campi profughi. Speriamo quindi di continuare a far crescere questi eventi, per la gioia di tanti amatori, ma anche per la capacità di attrarre atleti agonisti che portano un contributo di qualità”.
La gara. In 98 sportivi si sono presentati ai nastri di partenza per i percorsi non competitivi, di 3 e 5 chilometri, più il Nordic Walking. Una passeggiata ludico-motoria che ha attraversato il lungomare labronico e le vie adiacenti. In 307 atleti, invece, hanno dato il via alla gara competitiva di 12 km., che si è inoltrata nel cuore della città, per poi concludersi al Campo Scuola. Proprio il vincitore Luca Lemmi entra nel merito del tracciato: “È un percorso suggestivo e anche duro in certi passaggi; in più il vento ha costretto a gestire le energie, ma a Livorno ci siamo abituati. Ho capito che stavo vincendo tra il nono e il decimo chilometro, ma non ho mai abbassato la guardia poiché dietro di me c’erano avversari validi”. Tra le donne, invece, la spunta Elena Konstantos, atleta de La Galla Pontedera, con il tempo di 46’18’’.8Nella foto il podio delle società)
Le classifiche. Maschile: 1) Luca Lemmi (Atletica Livorno) 40’48’’; 2) Daniele Conte (Atletica Livorno) 41’13’’; 3) Daniele Susini (Livorno Team Running) 41’41’ (nella foto da sin. i primi tre nell’ordine), 4) Mirko Dolci (Polizia Penitenziaria) 41’55’; 5) Marco Martini (La Galla Pontedera) 42’05’’. Femminile: 1) Elena Konstantos (La Galla Pontedera) 46’18’’; 2) Claudia Dardini (Lammari) 46’49’’; 3) Barbara Dore (Lammari) 48’29’’; 4) Ilaria Bianchi (La Galla Pontedera) 49’20’’; 5) Elena Genemisi (G.P. Rossini) 49’58’’. Società: 1) Livorno Team Running; 2) Sempre di corsa team Testi; 3) Podisti Livornesi; 4) La Galla Pontedera; 5) Circolo ricreativo Solvay. Premiati i primi tre uomini e donne, pacchi gara per tutti i partecipanti.