Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 20 Settembre 2019

Marina di Campo, ritarda l’arrivo del nuovo dirigente al Comprensivo


(Stefano Bramanti) Marina di Campo, 10 settembre 2019 – Anno scolastico 2020 con interrogativi per il Comprensivo di Marina di Campo. L’Istituto comprende, oltre le scuole del proprio territorio campese, anche quelle marcianesi.

Il motivo di tale situazione? Fino a ieri il nuovo dirigente scolastico non risulta aver preso servizio in concreto e così cresce nei genitori una preoccupazione ovvia ed anche tra il personale delle scuole c’è perplessità sul perché di tale situazione. Il nuovo preside è Silvano Taccola, nominato come reggente, titolare in un Circolo didattico a Piombino.

Le scuole dell’obbligo campesi e marcianesi,hanno un bacino di utenza di oltre 630 alunni, con in servizio quasi 100 docenti e 21 Ata. Quindi i genitori di quelle zone segnalano proprio che il nuovo preside nessuno l’ha visto all’opera nella sua nuova sede.

“Abbiamo chiamato la segreteria”, hanno detto alcune mamme, “e parlato con qualche docente, ma il nuovo dirigente non c’è. Una situazione del tutto anomala che ci preoccupa. Ci stiamo avvicinando all’apertura della scuola per l’anno scolastico nuovo e senza il dirigente non sono possibili gli atti necessari burocratici, come trasferimenti di bambini tra scuole, le riunioni ufficiali del collegio docenti e varie altre pratiche, perché manca la firma del massimo responsabile”.

E il Comprensivo Campese è privo anche della dirigente amministrativa. Scuole bloccate quindi. Non è dato di sapere delle disposizioni e degli orari di scuola dei primi giorni.

“La segreteria ha assicurato di aver avvisato del problema l’Ufficio scolastico regionale, il Provveditorato, e speriamo che  la situazione si chiarisca presto”, continuano le mamme.

Intanto i docenti in servizio stanno facendo la programmazione dell’anno scolastico, formano le classi e altro, anche in assenza del loro referente e ovviamente tutti stanno attendendo risposte dall’Ufficio scolastico toscano.


Foto del profilo di Redazione

About Redazione,