Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

4 Agosto 2020

Mattarella saluta Livorno ed esalta Ciampi: “Lavorò per la coesione del Paese”


(Marco Ceccarini) Livorno, 15 gennaio 2020 – Un lungo applauso ha salutato il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, quando è entrato nella platea del teatro Goldoni di Livorno, dove ad accoglierlo c’erano circa cinquecento bambini delle scuole elementari e medie della città. Poco prima, nella sala Mascagni adiacente l’ingresso, aveva inaugurato un busto dedicato a Carlo Azeglio Ciampi, opera dell’artista Antonio Vinciguerra. Ciampi, livornese, fu anch’egli presidente della Repubblica. Ed era stata proprio di Ciampi, nel 2006, l’ultima visita a Livorno di un capo dello Stato.

E’ iniziata così, nella mattinata di oggi, mercoledì 15 gennaio, la visita alla città del presidente Mattarella, che poco prima era sbarcato all’aeroporto di Pisa e che in auto, sotto scorta, è stato condotto a Livorno, dove la visita è proseguita anche nel pomeriggio.

Il busto di Ciampi è stato scoperto alla presenza del figlio Claudio Ciampi e del sindaco di Livorno, Luca Salvetti, che poi ha condotto il capo dello Stato fino alla soglia della platea del Goldoni, mentre il tenore Marco Voleri, anche lui livornese, intonava “Fratelli d’Italia”, l’inno nazionale di Goffredo Mameli. La tenda che abitualmente copre la volta apribile che sovrasta la platea era aperta, così nel teatro entrava la luce naturale di una bella e luminosa giornata d’inverno.

“Ciampi può essere definito, a buon titolo, l’uomo dell’orizzonte comune. Nella sua vita professionale e nel lungo servizio prestato con grande integrità alle istituzioni della Repubblica, ha sempre avuto chiaro un obiettivo, quello della coesione e della unità del Paese”, ha detto il presidente Mattarella.

A salutare il presidente della Repubblica nella sua visita livornese c’erano le massime autorità della città e del territorio toscano, a cominciare da Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana.

Nel pomeriggio il capo dello Stato, accompagnato dal sindaco, si è recato al Museo della Città per visitare la mostra su Amedeo Modigliani, altro grande livornese, di cui il prossimo 24 gennaio cadrà il centenario della scomparsa.

Mattarella, nel corso della visita alla città, ha anche svolto un incontro con alcune associazioni di volontariato e con acuni detenuti del progetto “Mi riscatto per Livorno” delle case circondariali delle Sughere e di Gorgona.

[class^=”ai1wm-icon-“]

Alla scopertura del busto sono stati di Carlo Azeglio Ciampi nel maggio 2006.