Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

sabato 23 giugno 2018

Maxi donazione al Comune: 27 opere con De Pisis, Nomellini, Signorini, Rosai, Soffici. Presto una mostra


Livorno, 20 febbraio. Una signora romana di origini toscane, deceduta l’estate scorsa, ha voluto donare 27 opere d’arte al museo Fattori e lo ha fatto con un lascito testamentario al Comune di Livorno. La giunta nella seduta del 6 febbraio, ha accettato la donazione e ne allestirà una mostra in segno di gratitudine nei confronti dell’appassionata collezionista, che aveva un particolare interesse per la pittura macchiaiola e per la città, che ha avuto artisti d’eccellenza della corrente artistica. Le 27 opere oggetto del lascito sono dipinti di vari autori, in prevalenza post macchiaioli, eseguiti su tela, tavola o cartone. Nell’elenco figurano artisti di assoluto pregio tra i quali spiccano i nomi di Filippo De Pisis, Plinio Nomellini,Telemaco Signorini, Ardengo Soffici e Ottone Rosai. Le opere giungeranno in città alla fine di febbraio, non appena concluse le procedure richieste per il loro trasferimento e l’Amministrazione provvederà alla loro conservazione e esposizione.
Le opere donate sono: Giovanni Bartolena: “Natura morta con uccello e un frutto rosso” Olio su tela cm. 25 x 17 (Collezione Monti); Giovanni Bartolena: ” Paesaggio con contadino e due buoi” Olio su tela cm. 35 x 12; Cesare Ciani – “Bambina nell’ orto” Olio su cartone cm. 13,75 x 17,80 (Collezione Romolo Monti); Filippo De Pisis: “Vaso di fiori con anemoni” Olio su tavola cm 35 x 45.
Carlo Domenici: Due quadri gemelli, Olii su tavola cm 48 x 34, rappresentanti: “Contadino con pecore” e “Cavallo al galoppo con cavalieri e tre cavalli bradi”; Paolo Ghiglia: “ Testa di contadino” Olio su tavola cm 41 x 58; Nello Giovannelli:“Porto con barche e due figure di spalle” Olio su tavola cm 50 x35; Pio Ioris: “Specchio d’ acqua con piccola barca” Olio su tavola cm 25 x 12,5: Vincenzo Irolli: “Donne con anfora in un vialetto” Olio su tavola cm 15 x 24; Corrado Michelozzi: “Vaso di fiori su fondo celeste” Olio su tavola 19 x 27
Domenico Morelli: “Barca con barcaiolo e cinque persone” cm 62 x 34; Plinio Nomellini: “Due bambini su un carro trainato da un cavallo” Olio su cartone cm 15 x 21; Alberto Pasini: “Tre cavalli al galoppo con cavalieri” Olio su cartone cm 15 x 21; “Sei persone e un cammello lungo un fiume” Olio su tavola cm 31,5 x 10,5 e Bozzetto con “Tenda e figura femminile” Olio su cartone cm. 27 x 21; Attilio Pratella: Porticciolo” Olio su tavola cm 15 x 19; Ottone Rosai: “Giocatori di carte” Olio su tela cm 70 x 50
Gino Romiti: “Due figure femminili in un viale alberato” Olio su tavola cm 38 x 30 e “Due figure femminili in un viale alberato” Olio su tavola cm 20 x 12; Polo Sala: “Mercato” Olio su tavola cm 20 x 12; Giovanni Segantini: “Pastore con tre pecore” Olio su cartone cm 10 x 10 (Collezione Monti); Telemaco Signorini: Famiglia al sole” Olio su cartone cm 21 x 7,5 (Collezione Monti); Raffaello Sorbi: Due piccole tavolette di circa cm 8 x 6 rappresentanti “Scene rurali con acqua” (in realtà: Cavaliere e Ballo contadino); Ardengo Soffici: “Paesaggio” Olio su tela cm 50 x 40; Quadro non firmato rappresentante “Un bosco con figura maschile di spalle” Olio su tela cm 100 x 50. (Nella foto: la sala Fattori del Museo Civico)

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,