Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

domenica 17 Novembre 2019

Messaggeri del mare, da Lampedusa al Monte Bianco per salvare i piccoli ospedali


(Stefano Bramanti) Portoferraio, 19 agosto 2019 – Conclusa, con l’arrivo al Monte Bianco, la prima parte della staffetta nazionale, sostenuta da Rai responsabilità sociale, attuata per mare e per terra, con la quale si cerca di salvare i piccoli ospedali italiani, spesso a rischio chiusura o declassamento.

Una iniziativa messa in atto dai Messaggeri del mare dell’Elba, partita ai primi di aprile a Genova.

“Fino ad oggi ci sono state venti tappe, da Lampedusa a Matera, Terni, Livorno, Elba, Milano ed altri luoghi, quindi sono stati consegnati altrettanti testimoni, il Sole che Ride dello scultore Luca Polesi dell’Elba”, spiega Pierluigi Costa, che insieme a Lionel Cardin e al loro staff, coordinato da Elisa Negri e altri, è protagonista di questo ennesimo progetto di volontariato. E l’iniziativa prosegue nel tempo con altre tappe.

I Messaggeri sul Monte Bianco

“Dopo l’arrivo emozionante sul Monte Bianco, a quota 3500 metri, a Punta Helbronner, la nostra avventura per lo Stivale riprende, con la consegna a Roma, al Ministero della Salute, in autunno”, continua. “Ci andremo con i vari personaggi dei luoghi toccati fino ad oggi, testimoni provenienti da ogni parte d’Italia, vista la grande adesione registrata. E proietteremo un video dei momenti principali  del nostro viaggio di solidarietà”.

“Consegneremo pure una raccolta dei servizi stampa che sono stati pubblicati”, aggiunge Lionel Cardin, che assieme a Pierluigi compie nuotate di solidarietà dal 2005. “Dopo il Monte Bianco, altre tappe sono avvenute. Siamo stati ospiti dell’Accademia di Danze Irlandesi, al teatro Sociale di Busto Arsizio, dove abbiamo consegnato il testimone della staffetta. Il fondatore dell’Accademia è Umberto Crespi, ed abbiamo incontrato centinaia di persone, ballerini, insegnanti, come Arianna e Alberto. Poi c’è stato un incontro con una violinista, Alina Company, docente a Fiesole, ed era accompagnata dal pianista Stefano Fogliardi”.

E ancora appuntamenti, uno organizzato da Valter Baldini a Vignola, Modena, patria delle ciliegie, dove è stato consegnato il testimone a cinque sindaci della zona, suscitando grande interesse e partecipazione. I piccoli ospedali vogliono essere difesi. E non solo.

“Qui all’Elba, giorni fa, dopo la tappa isolana, abbiamo fatto la foto con tutti i bambini ed i ragazzi dei circoli velici elbani e siamo stati anche al Ramadoro, alla redazione del Tirreno, che come gli altri media locali segnala sempre le nostre missioni”, dice ancora Cardin. “E altri contatti isolani ci sono stati, compreso il celebre Andrea Lucchetta campione del volley. A Lampedusa hanno gestito un nuovo meeting col cantautore Giacomo Sferlazzo, che ha fatto una video canzone su usanze del passato e c’è stata una immersione nel mare cristallino locale, portando il testimone grazie alla Messaggera del Mare, Cleusa Giannini e a Daniela del Centro delle tartarughe, citato anche nella trasmissione Linea Blu di Rai Uno”.

Infine altro evento per la difesa dei piccoli ospedali, di recente, a Santa Vittoria in Matenano nelle Marche, dove erano presenti i Messaggeri del Mare Egino Galeazzi , Katia Peppicelli, che hanno incontrato la referente del borgo marchigiano, anch’essa Messaggera del Mare, Pina Consorti.


Foto del profilo di Redazione

About Redazione,