Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 20 Settembre 2019

Non dimenticare la tragedia, Livorno ricorda l’alluvione di due anni fa


(Simone Consigli) Livorno, 2 settembre 2019 – “Oggi possiamo dire di essere fuori dal tunnel”, questo è il messaggio lanciato da Stefano Filippi del Comitato Alluvionati di Livorno durante la presentazione di Livorno SiCura, il meeting organizzato dal Comune e dalla Protezione Civile, per la memoria e la consapevolezza dopo la tragica alluvione di due anni fa.

L’evento si snoderà dal 5 al 15 settembre, sono invitati a partecipare gli alluvionati e tutti i volontari che hanno partecipato ai lavori in seguito alla tragica giornata del 10 settembre 2017: “è l’occasione per ringraziare tutte le realtà che operano nel volontariato e sono state fondamentali due anni fa”, dichiara il sindaco Luca Salvetti. Verrà allestito presso la Rotonda di Ardenza il Villaggio della Sicurezza della Protezione Civile dove saranno organizzati una mostra fotografica e un convegno per parlare dei rischi che corre il nostro territorio e di come comportarsi per prevenire un’altra sciagura. Previsti altri eventi correlati ma il vero clou è la serata finale del 15 settembre in Collinaia, presso la spazio verde di via Guelfi, un’area devastata dall’alluvione, che grazie all’impegno dell’organizazzione delle Brigate di Solidarietà Attiva (associazione esistente anche in altre città) è stata restituita ai livornesi come parco pubblico, con area verde, panchine, tavoli e un palco in muratura e permanente per gli spettacoli. La serata del 15 settembre vedrà riunirsi tutti coloro che si sono impegnati durante l’alluvione, verrà presentato il nuovo parco, si procederà a un dibattito e allo spettacolo serale. “In due anni è stato fatto ben poco – dichiara ancora Stefano Filippi del Comitato Alluvionati – ma i passi avanti fatti con l’amministrazione Salvetti sono positivi, anche se bisogna velocizzare, in questo tempo ho notato troppa politicizzazione e carenze di staff, invece la sicurezza deve venire al primo posto”.

Il 5 settembre, data di inizio di Livorno SiCura coincide con le firme del sindaco Luca Salvetti che daranno l’ufficialità per l’istituzione di due centraline di controllo rischi lungo il Rio Maggiore, località Cheddite e lungo il Rio Ardenza allo Stillo. Il Comitato Alluvionati sarà gestore delle due centraline per i prossimi due anni, poi la giurisdizione andrà agli organi preposti della Regione Toscana. Ci sono voluti 40.000 Euro per finanziare la costruzione delle due centraline, soldi che sono stati erogati totalmente a titolo di donazione dall’A.S. Livorno Calcio.

“Noi che monitoriamo i corsi d’acqua livornesi possiamo garantire – chiosa l’intervento di Stefano Filippi, Roberto Tessari anche lui del Comitato Alluvionati – che l’emergenza è alta, ci sono detriti e rifiuti ovunque che occludono lo scorrimento delle acque, in più ci sono troppe costruzioni a ridosso dei fiumi, insomma – conclude – viviamo ancora sotto una spada di Damocle”. Livorno SiCura è un evento organizzato dalla Protezione Civile per informare i cittadini sui rischi effettivi e sui comportamenti da adottare in prevenzione, ma la riunione delle 14 organizzazioni di volontariato che hanno contribuito due anni fa ai lavori innesca momenti molto toccanti. Tutti i partecipanti si riuniranno nella serata conclusiva del 15 settembre in Collinaia.

Questo il programma completo: 5 settembre, Rotonda di Ardenza ore 16 Villaggio della Protezione Civile, mostra fotografica di Laura Lezza, courtesy Getty Images, ore 21.30 convegno Livorno SiCura con il Comitato Alluvionati di Livorno; 8 settembre ore 9.00 Camminata di Pacificazione da Livorno all’Eremo della Sambuca; 9 settenbre ore 21.00 Duomo Piazza Grande, concerto di musica sacra a cura dell’Associazione Accademia degli Avvalorati e Associazione Amedeo Modigliani, dirige il Maestro Mario Menicagli; 10 settembre ore 18.00 Santa Messa celebrata dal Vescovo Simone Giusti presso la Chiesa di Collinaia, 21.00 fiaccolata con partenza da via Grotta delle Fate; 15 settembre Spazio verde di via Guelfi in Collinaia, inaugurazione del Parco Pubblico Partecipato, 18.30 assemblea pubblica su risarcimenti e interventi di messa in sicurezza, 19.30 momento di incontro tra alluvionati e volontari a due anni dalla tragedia, 21.00 spettacolo serale con i gruppi musicali livornesi Hanguitar Project e Esperanto Gipsy Folk Band e cabaret con Giovanni Bondi.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,