Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

martedì 20 novembre 2018

Opinioni in pillole


(Luciano Ferrari) Livorno, 15 ottobre 2018. Forse l’Italia è come quella del calcio, alla fine ha vinto di un punto.
Stenta a trovare un governo stabile che unisca il nord al sud, ma infine trova dopo tanti tentativi e passaggi da un sovranismo, a un ritorno al passato, trova la maniera di vincere uno a zero.L’importante individuare una classe dirigente che conosca la storia, la geografia, la grammatica, che riconosca un ponte, una strada, che non sia schiava della burocrazia, che non spaventi quel poco di ceto medio, che rischia di andare all’estero per fuggire dalle tasse e dai tagli improvvisi. Una classe dirigente che non creda di essere sempre in campagna elettorale, che non prometta quando sa di non poter mantenere quello che ha promesso, che non creda di essere una piccola Europa. ferrariluc38@gmail.com

Prometto e ho la paura di non mantenere. La paura di non mantenere, perchè gli italiani vorrebbero ritornare al miracolo economico, e allora i politici promettono di ritornare a quel passato.Così Trump promette di ritornare alla grande America, quella del passato, così Putin promette di ritornare alla grande Russia quella degli Zar, soltanto la Cina non promette niente ma compra tutto anche i sogni degli europei.
Allora si cercherà un colpevole, oggi potrebbero essere gli immigrati, Trump potrebbe fare guerra ai cinesi colpevoli di impedire agli americani di ritornare alla grande America.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,