Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 17 agosto 2018

Parlare di cinema a Castiglioncello 2018 con Nanni Moretti e Luca Guadagnino


(Donatella Nesti) Castiglioncello, 12 giugno 2018. Castiglioncello ha sempre avuto un legame particolare con il cinema ed il suo mondo, per molti anni divenne rifugio privilegiato di grandi personaggi del mondo cinematografico (e set ideale per moltissimi film): Flora Carabella e Marcello Mastroianni raggiunsero gli amici Paolo Panelli e Bice Valori, nel 1958 Luchino Visconti, Vasco Pratolini e Suso Cecchi d’Amico iniziano il trattamento di Rocco e i suoi fratelli proprio a Castiglioncello. Alberto Sordi possedeva la splendida villa sul promontorio, fatta costruire nell’800 dal barone Patrone (lo stesso del Castello Pasquini) per l’artista Corcos, la villa fu acquistata da Sordi nel 1962 e tenuta fino al 1997, pochi anni prima della morte nel 2003, quando si era deciso a venderla a un imprenditore toscano. Moltissimi i film girati a Castiglioncello: Desideri d’estate, La bellissima estate, Il domestico, In viaggio con Anita, La balia, 13dici a tavola, La prima cosa bella. Senza dubbio il film più celebre è Il Sorpasso, diretto da Risi, con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant, che nell’estate del 1962 stravolse l’intera frazione: tra gli stessi abitanti furono scelte anche le comparse. Nel solco della sua tradizione ogni anno torna ‘Parlare di cinema a Castiglioncello’, che anche quest’anno propone una serie di incontri ed iniziative da non perdere. Il tema: “Cinema italiano, quale futuro possibile?”.
Giovedì 14 si comincia, come sempre, nel tardo pomeriggio con Paolo Mereghetti che incontra Anna Foglietta, madrina di questa edizione, che successivamente inaugura la mostra fotografica “Cinema davanti al mare”, curata da Antonio Maraldi, grazie all’archivio del Centro Cinema Città di Cesena. Le immagini spaziano “dal cinema italiano dell’ultimo ventennio (da La meglio gioventù di Giordana a La pazza gioia di Virzì), senza dimenticare classici come La terra trema di Visconti, Il sorpasso di Risi e Io la conoscevo bene di Pietrangeli.
L’esordiente di questa edizione è Ferdinando Cito Filomarino, autore di “Antonia”, l’appassionante ritratto della grande poetessa Antonia Pozzi, morta giovane e suicida senza piena consapevolezza della sua arte che Eugenio Montale descrisse così: “Anima musicale e facile a perdersi nell’onda sonora delle sensazioni la Pozzi stava già superando lo scoglio della poesia femminile, l’incaglio che fa dubitare tanti della possibilità stessa di una poesia di donna”. La proiezione serale del film sarà preceduta da una presentazione di Paolo Mereghetti con il regista.
Venerdì 15 è la volta di Luca Guadagnino, uno dei nostri registi più apprezzati e conosciuti all’estero, che nel pomeriggio partecipa all’incontro con Paolo Mereghetti, mentre la proiezione serale del suo film “Chiamami col tuo nome”, ricco di segnalazioni e premi, tra cui l’Oscar a James Ivory per la sceneggiatura non originale, sarà impreziosita dalla presentazione di alcune scene inedite e da un’introduzione di Paolo Mereghetti con lo stesso regista.
Sabato 16, nel pomeriggio l’incontro di Nanni Moretti con Paolo Mereghetti. Moretti che per la proiezione serale ha scelto 8½ di Federico Fellini, preceduto da una sua presentazione con il direttore artistico. Gli abituali seminari monografici mattutini (il 15 e il 16) a cura di Antonello Catacchio avranno come oggetto quest’anno uno dei più grandi registi di tutti i tempi: Steven Spielberg. Un genio la cui filmografia ha saputo ottenere il più alto risultato mondiale assoluto al botteghino, spaziando dalla saga di Indiana Jones a ET, dai Jurassic Park a Schindler’s List.
Paolo Mereghetti illustra così questa edizione dal titolo: “Cinema italiano: quale futuro possibile? “ “Nonostante i riconoscimenti internazionali, la situazione generale del nostro cinema non è certo delle più floride. Dopo un 2017 davvero «horribilis», anche il 2018 non sembra iniziato sotto i migliori auspici, soprattutto per i film italiani. Alla sua quattordicesima edizione Parlare di cinema a Castiglioncello vorrebbe parlare proprio di questo e per farlo ha invitato due dei nostri registi più amati, Nanni Moretti e Luca Guadagnino. Con loro e con il pubblico presente ai nostri incontri cercheremo di scavare dentro questo strano malessere nazionale”.
“Ancora una volta portiamo a Castiglioncello il grande cinema – aggiunge l’assessora alla cultura e turismo Licia Montagnani – negli abituali tre giorni della manifestazione potremo approfondire le tematiche più interessanti ed innovative affrontate dal cinema italiano e dai suoi più giovani ed emergenti protagonisti, inoltre avremo la rara occasione di incontrare Nanni Moretti, uno dei più grandi e controversi registi italiani. Sará ancora una volta un’opportunità di conoscenza, confronto e discussione sempre più importante e necessaria per rideterminare un’appartenenza sociale e culturale che il nostro Cinema contribuisce a mantenere viva e noi vogliamo amplificare”.
I seminari si svolgeranno presso la saletta polivalente del Centro culturale Le Creste venerdì 15 giugno e sabato 16 giugno dalle ore 10:30. La partecipazione è gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili.
Gli incontri e le proiezioni sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
In caso di brutto tempo gli incontri con Paolo Mereghetti e gli ospiti e le proiezioni si svolgeranno presso il teatro Solvay di Rosignano Solvay
I Luoghi di Parlare di cinema a Castiglioncello: La Limonaia – caffè parco del Castello Pasquini, piazza della Vittoria 1, Castiglioncello, Centro per l’arte Diego Martelli – piazza della Vittoria, Castiglioncello, Cinema La Pineta – Arena Estiva – Pineta Marradi, Castiglioncello, Centro culturale Le Creste – via della Costituzione, Rosignano Solvay, Teatro Solvay – via E. Solvay, Rosignano Solvay.
Parlare di cinema a Castiglioncello è una manifestazione realizzata dal Comune di Rosignano Marittimo, con il Patrocinio della Regione Toscana, con la direzione artistica di Paolo Mereghetti.
Per informazioni: 0586 724287 – 521 – 530 www.comune.rosignano.livorno.it

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,