Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 22 febbraio 2019

Peschereccio affonda davanti al porto di Livorno, salvi i tre membri dell’equipaggio


Livorno, 6 febbraio 2019 – Tragedia sfiorata, attorno alle otto di ieri sera, martedì 5 febbraio, all’ingresso del porto di Livorno, dove un peschereccio è affondato. Salvi i tre uomini dell’equipaggio. Alla sala operativa della Guardia costiera è arrivata via radio la richiesta di aiuti lanciata dal motopeschereccio Lupicante, registrato a Viareggio, prima di affondare nei pressi della diga Curvilinea.

Subito sono partiti i soccorsi, coordinati dalla Capitaneria di porto di Livorno, con una motovedetta della Guardia costiera e una pilotina del Gruppo piloti del porto che era già in zona. Il recupero dei naufraghi è stato immediato. Non vi sono state particolari conseguenze per i tre membri dell’equipaggio che, tutti con un lieve principio di ipotermia, una volta a terra sono stati affidati alle cure del personale del 118.
Dopo il soccorso alle persone, gli uomini della Guardia costiera si sono occupati di evitare eventuali inquinamenti legati alla possibile fuoriuscita del carburante dal peschereccio. A tal fine, sul luogo, è stata inviata, in accordo con l’Autorità di sistema portuale, un’unita disinquinante proprio per contenere i potenziali sversamenti.

Da segnalare che nessun problema ai traffici portuali si è verificato a seguito del naufragio e delle operazioni portuali. Rimangono piuttosto da chiarire le cause dell’inabissamento del Lupicante.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,