Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

19 Settembre 2020

Primarie Pd, il gruppo Renzi si è presentato


(Massimo Masiero) Livorno – 14 aprile. La proposta di Matteo Renzi e di Maurizio Martina, illustrata questa mattina nella sede del Pd di piazza Giovine Italia: costruzione di un nuovo centro-sinistra sempre in grado di affrontare e risolvere i problemi del paese; realizzare una politica di stimolo per il cambiamento e il riformismo, attenta non solo all’Italia ma all’Europa; superamento della delusione della politica con la concretezza dei fatti per combattere il populismo e per costruire un grande partito in grado di ascoltare le richieste dei cittadini, risolverle e di governare il paese sulla linea impostata dal precedente governo presieduto da Renzi; tornare far politica con entusiasmo per contribuire a superare i problemi delle nuove realtà sociali e in particolare dei giovani. Nella saletta erano vecchi e nuovi iscritti al partito, Cristina Grieco, assessore regionale al lavoro; Francesco Gazzetti, consigliere regionale; Enrico Bianchi, medico, già presidente dell’assemblea comunale livornese, il segretario del Pd territoriale Lorenzo Bacci; Antonio Melani, presidente delle Acli; Pietro Caruso, capogruppo comunale del Pd.
La lista è composta da Sandra Scarpellini, Federico Bellandi per Livorno, Antonella Giuzio, elbana, espressione della Val di Cornia; Valerio Petrini, piombinese, ex-Lucchini, circolo di fabbrica Aferpi, pure per la Val di Cornia; Marida Bolognesi, presidente della Svs di Livorno, ex-parlamentare; Riccardo Demi, assessore a Collesalvetti, e Silvia Fugi, per Livorno (nella foto, da sin. Scarpellini, Bellandi Fugi) e Massimo Tosi.
La capolista Sandra Scarpellini, sindaco di Castagneto Carducci, ha “raccontato” la sua storia politica e familiare: nata a Rosignano, da venti anni residente a Castagneto, una figlia di 14 anni, marito vicino e in paziente sofferenza, impegni nell’associazionismo e nel partito, passione per la politica. Ha sottolineato che la lista è stata composta da persone appartenenti all’intero territorio da Livorno a Castagneto, da Collesalvetti alla Val di Cornia. Ha sgombrato subito il campo dalle perplessità e anche dalle critiche suscitate dal mancato inserimento di Alessio Ciampini, renziano-doc, di Lorenzo Bacci, segretario territoriale e sindaco di Collesalvetti, e di altri esponenti, rispondendo alle domande dei giornalisti. La riduzione – ha chiarito – di ridurre la rosa dei candidati è stata decisa dagli organi regionali del partito a Firenze. “ Scelte dolorose conoscendo la validità e la preparazione dei componenti il gruppo, che sono una presenza importante nel partito”. Al tavolo, accanto alla Scarpellini altri tre candidati.
Federico Bellandi, segretario dell’Unione Comunale di Livorno, che ha sottolineato come in tema di alleanze tra partiti vi potranno essere a livello nazionale e locale, ma su precise tesi e programmi chiari.
Riccardo Demi, 49 anni, assessore all’urbanistica al Comune di Collesalvetti, impiegato metalmeccanico dal 1989, 27 anni di percorso politico, dal 1998 tessera della Fiom e dal 2007, è “nel partito per un riformismo concreto e sempre più attuale con i tempi”.
Silvia Fugi, 40 anni, impiegata in azienda portuale, è stata la consigliera comunale più giovane del Pd a Livorno. Poi una pausa di riflessione nel 2009 e in seguito il ritorno in politica dopo aver conosciuto Renzi e averne condiviso le idee. masierolivorno@gmail.com