Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

4 Agosto 2021

Regionali, la Lega propone la Ceccardi per la presidenza


Firenze, 8 marzo 2020 – E’ di Susanna Ceccardi, europarlamentare ed ex sindaco di Cascina, il nome che la Lega propone agli alleati di Centrodestra per la candidatura a presidente della Regione Toscana. Le elezioni regionali, salvo rinvii dovuti all’emergenza coronavirus Covid-19, dovrebbero svolgersi nella tarda primavera di quest’anno, a fine maggio o ai primi di giugno.

La proposta leghista è stata annunciata ieri, sabato 7 marzo, dal coordinatore della Lega Toscana, Daniele Belotti, con una diretta Facebook in cui ha affernato: “La Lega Toscana propone una candidatura giovane e competente come Susanna Ceccardi”. Una candidatura che adesso, però, dovrà essere valutata da Fratelli d’Italia e Forza Italia, anche se l’ipotesi avanzata dal coordinamento toscano della Lega, che adesso dovrà avere l’imprimatur del leader Matteo Salvini, dovrebbe incontrare i favori degli alleati del Centrodestra.

“Sono onorata di ricevere questo mandato sicuramente difficile, ma che prenderò, come ho fatto con tutte le altre sfide, con il massimo impegno, con la massima responsabilità e con grande coraggio”, ha affermato la Ceccardi. “Per fare la candidata in Toscana ci vuole coraggio, non perché partiamo svantaggiati, ma perché sappiamo che ci aspettano anni difficili di governo per mettere mano ai disastri che ha fatto il Partito democratico”. E ancora: “Siamo l’unica occasione di sviluppo vero per questa regione e io ci credo, altrimenti non mi sarei mai iscritta alla Lega”.

Questa la chiosa della probabile candidata del Centrodestra: “L’emergenza coronavirus rende difficile la campagna elettorale. Come si fa a parlare di campagna elettorale quando c’è questo problema che sovrasta tutto? Probabilmente le elezioni verranno rimandate, verranno spostate, però noi crediamo che il popolo toscano supererà questo momento di crisi e di difficoltà come ha sempre saputo fare, ed è per questo che noi dobbiamo guardare al futuro e alle proposte per i prossimi anni”.