Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

22 Gennaio 2021

Romiti e Salvetti al ballottaggio, ecco i risultati definitivi a Livorno


Livorno, 27 maggio 2019 – Le proiezioni che davano al ballottaggio Luca Salvetti e Marco Romiti, ossia i candidati degli schieramenti composti rispettivamente da Partito Democratico, Futuro, Casa Salvetti e Articolo Uno per quanto riguarda il tele reporter Salvetti, da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Livorno in Movimento per quel che concerne l’ispettore di polizia Romiti, sono stati rispettati. Quello che sarebbe stato l’esito finale, d’altronde, è stato chiaro fin dalle prime battute dello spoglio. La candidata dei Cinque Stelle, Stella Sorgente, poi giunta terza, è rimasta staccata fin da subito, così come ancora più indietro ha concluso il candidato di Buongiorno Livorno e Potere al Popolo, Marco Bruciati, poi piazzatosi al quarto posto.
Più che i dati affluivano al centro di elaborazione del Comune e più che il Ministero dell’Interno diffondeva i risultati parziali, emergeva con chiarezza che i cittadini livornesi intendevano spedire all’opposizione il movimento Cinque Stelle che ha guidato la città nel quinquennio amministrativo appena concluso, punendo così l’amministrazione di Filippo Nogarin della quale la Sorgente è stata vicesindaco e consegnando il futuro della città all’esito del ballottaggio che si terrà domenica 9 giugno tra il candidato di un Centrosinistra trainato elettoralmente dal Partito Democratico che schiera l’indipendente Salvetti e quello di un Centrodestra guidato dalla Lega che propone Romiti di Fratelli d’Italia.

Enorme, in ogni caso, lo scarto tra i quattro big e gli altri cinque contendenti, che secondo un primo calcolo relativo all’assegnazione dei seggi rimarranno tutti, nessuno escluso, fuori dal Consiglio comunale di Livorno, anche se qualcuno di loro potrà giocarsi qualche chance accordandosi con una delle parti proprio in occasione del ballottaggio.

Primo tra i “piccoli”, quinto dunque nella graduatoria assoluta delle preferenze tra i candidati sindaco, si è posizionato Marco Cannito, che era alla sua quarta candidatura a primo cittadino, a capo di una coalizione tra la sua Città Diversa e Potere al Popolo, mentre sesta si è collocata Barbara La Comba di Per Livorno Insieme. In settima posizione ha concluso Luigi Moggia, espressione del rinato Partito Comunista Italiano, che è andato oltre le stesse aspettative del partito, dal momento che l’obiettivo è solo quello di esserci e portare il nome e lo storico simbolo del Pci sulla scheda. Ottava assoluta ha chiuso Carina Vitulano, candidata di Livorno in Comune. Nona ed ultima tra i candidati sindaci, infine, ha chiuso Ina Dhimgjini proposta da Livorno a Misura.

I DATI DEFINITIVI DEL PRIMO TURNO ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE PER IL COMUNE DI LIVORNO