Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

sabato 23 giugno 2018

Rossi e Nogarin a Montenero, Ardenza e allo Scolmatore a quasi nove mesi dall’alluvione


Livorno, 30 maggio – Giornata livornese, oggi, per il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che accompagnato dal sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, ha fatto visita ai cantieri attivati per il risanamento dei danni provocati dall’alluvione del 10 settembre scorso. Con Nogarin ed altri esponenti politici e con i tecnici è stato fatto il punto della situazione a quasi nove mesi dal tragico evento.

“Ad oggi sono stati ultimati 223 dei 279 interventi di somma urgenza o di prima emergenza, ovvero l’80 per cento di quelli previsti per la messa in sicurezza del territorio livornese dopo la bomba d’acqua che ha colpito l’area il 10 settembre 2017”, si legge in una nota di Toscana Notizie, l’agenzia stampa della Regione Toscana.

Il dato è emerso nel corso dei sopralluoghi che Rossi, commissario governativo per l’alluvione, ha compiuto prima a Montenero, poi alla foce dell’Ardenza e infine allo Scolmatore dell’Arno. Con lui e con Nogarin c’erano anche l’assessore regionale alla Protezione civile, Federica Fratoni, e il consigliere regionale Francesco Gazzetti.

“Sono sufficientemente soddisfatto per il livello di realizzazione degli interventi. La Regione, insieme al Genio civile e al Comune sta lavorando bene, a ritmi serrati e con armonia”, ha detto. “Ci scusiamo con i cittadini se alcune ditte sono in ritardo, ma i lavori stanno procedendo e se paragoniamo cosa accade qui con altre situazioni analoghe in Italia, a Livorno siamo certamente più efficienti ed in grado di fare prima e meglio. E i risultati si vedono. Quindi andremo avanti su questa linea, d’intesa con il sindaco”.

In mattinata è stata svolta una riunione dedicata al Rio Maggiore. Al termine Rossi e Nogarin si sono detti d’accordo sulla necessità della sua ulteriore messa in sicurezza. E sulla stessa lunghezza d’onda, i due, sono apparsi, in occasione della visita allo Scolmatore, sulla necessità di togliere le ostruzioni al canale della darsena Toscana.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,