Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

1 Ottobre 2020

Sciopero dei lavoratori comunali: non garantito il regolare servizio al pubblico


Livorno, 27 novembre. Le rappresentanze aziendali dei sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato uno sciopero dei lavoratori comunali per l’intera giornata di martedì 5 dicembre.
In vista dello sciopero, è stato indetto un calendario di assemblee sindacali che nei prossimi giorni coinvolgeranno il personale comunale. Alcune assemblee si svolgeranno presso le sedi comunali decentrate:
mercoledì 29 novembre dalle ore 9 alle ore 11, presso la RSA Pascoli, assemblea del personale della RSA Pascoli, di Villa Serena, del Campo Scuola e del Centro servizi al cittadino Area sud (ex Circoscrizione 5); giovedì 30 novembre, dalle ore 9 alle ore 11, nella sala sindacale del Palazzo Comunale, assemblea del personale amministrativo del Palazzo Comunale, del Palazzo Anagrafe, del Centro servizi al cittadino Area nord (ex Circoscrizione 1), del personale amministrativo di via delle Acciughe, del Cisternino e della Protezione Civile; giovedì 30 novembre, dalle ore 15.30 alle ore 16.30, presso la struttura di via dei Pescatori, assemblea del personale amministrativo e tecnico di via dei Pescatori e di via dei Bagnetti; venerdì 1 dicembre, dalle ore 8 alle ore 10, nella sala sindacale del Palazzo Comunale, assemblea del personale del settore educativo; venerdì 1 dicembre, dalle ore 9 alle ore 11, presso gli uffici tecnici del Cisternone, assemblea del personale degli uffici tecnici del Cisternone e dell’ufficio Verde Urbano; venerdì 1 dicembre, dalle ore 9 alle ore 11, nella sala riunioni degli uffici di via Marradi, assemblea del personale dei settori Tributi, Biblioteche e Museo; lunedì 4 dicembre, dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30, presso la sala sindacale del Palazzo Comunale, assemblea del personale della Polizia Municipale.
Il giorno dello sciopero, e in concomitanza con le assemblee sindacali, non sarà garantito il regolare funzionamento dei servizi comunali, salvo quelli minimi essenziali: stato civile: denunce nascita e morte; servizi cimiteriali: ricevimento salme; Polizia Municipale: centrale operativa e pronto impiego.