Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

mercoledì 18 Settembre 2019

Serretti non ce l’ha fatta, il pittore cecinese è deceduto a Livorno


Livorno, 11 marzo 2019 – Il pittore cecinese Franco Serretti non ce l’ha fatta. E’ deceduto quest’oggi, lunedì 11 marzo, all’ospedale di Livorno, dove era ricoverato in gravi condizioni a seguito dell’incidente di sabato scorso, 9 marzo, quando in scooter si era scontrato con un’auto. Serretti era stato subito condotto, in stato di coma, al reparto di rianimazione del nosocomio livornese, dove oggi è spirato. L’incidente si è verificato nella tarda serata di sabato sulla via del Paratino.

Nato a Riparbella nel 1931, Serretti è sempre vissuto a Cecina con la moglie e le due figlie, tanto da essere considerato il pittore di Cecina per eccellenza. Serretti, a Cecina, ha lavorato alle Poste fino alla pensione. E’ stato anche vicedirettore del vecchio ufficio centrale delle Poste in via Amendola. Contemporaneamente ha sempre coltivato la sua grande passione, la pittura, raggiungendo risultati eccelsi. Sono famosi, in ambito pittorico, i suoi fiori ed i paesaggi a olio. Come pittore ha ottenuto svariati riconoscimenti, tra i quali i premi conseguiti a Roma negli anni Sessanta. Sempre a Roma, nel 1974, gli è stato conferito il Tetradramma d’Oro. Ha esposto i suoi dipinti, spesso ispirati alla campagna e al mare di Cecina, a Firenze, Sanremo, Torino, Venezia e Genova, oltre che naturalmente a Roma. E’ stato autore di personali e all’estero è stato chiamato in Germania, Svizzera, Austria e Francia.

Serretti, innamorato della città di Cecina, era noto anche per le sue passioni sportive e in particolare per quella del calcio. Non a caso la Polisportiva Palazzaccio lo aveva premiato due anni fa, nel 2017, proprio per la sua attività a favore dello sport.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,