Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

giovedì 22 Agosto 2019

Settore marittimo, avviata l’attuazione del protocollo d’intesa For-Mare


Livorno, 3 giugno 2019 – Prima iniziativa di messa in atto del protocollo d’intesa For-Mare recentemente sottoscritto da Regione Toscana, Autorità di sistema portuale dell’Alto Tirreno, Direzione marittima toscana e Camera di commercio della Maremma e del Tirreno, nella mattinata di oggi, lunedì 3 giugno, alla sede di Livorno della Camera di commercio, in collegamento video con la sede di Grosseto.
Lo rende noto, attraverso un dispaccio, l’agenzia d’informazione regionale Toscana Notizie.

Il protocollo For-Mare Toscana per le professioni marittime, nautiche, portuali e della logistica, è finalizzato a costituire una rete di alleanze formative tra soggetti pubblici, istituzioni scolastiche, agenzie di formazione, imprese ed università che, valorizzando le rispettive esperienze e competenze, devono saper promuovere e realizzare proposte in grado di rispondere alle esigenze di professionalità e competenze richieste dall’economia del mare della Toscana costiera.

L’assessore a Formazione, Lavoro ed Istruzione della Regione Toscana, Cristina Grieco, ha spiegato che l’appuntamento odierno, spiega la nota, “è il punto di partenza, non il punto di arrivo, di un percorso il cui obiettivo è allineare il fabbisogno formativo delle imprese e delle aziende che operano nel settore marittimo con l’offerta concreta di lavoro”.

“Scopo dei tavoli che si verranno a costituire a partire da oggi”, continua Toscana Notizie, “è inserire il tutto in una logica di sistema, perseguendo il concetto di alleanza formativa, snodo imprescindibile, è stato aggiunto, perché ogni volta che la Regione mette mano alla volontà di creare opportunità di lavoro attraverso la formazione emerge il disallineamento tra la domanda e l’offerta di lavoro”.

Occorre partire dal fabbisogno formativo, ha precisato l’assessore regionale, ben sapendo che l’economia del mare è fondamentale per questa parte di Toscana. Occorre formazione, ad esempio, per le figure di comandante di navi e in particolare di navi mercantili.

Bisogna seguire almeno due percorsi diversi, ha detto l’assessore, perché accanto all’istruzione e alla formazione tradizionale, collegata alla scuola, vi sono le proposte concernenti i corsi Its ed Fts, ad esempio, che presuppongono un collegamento diretto tra la formazione e l’inserimento nel mondo del lavoro. Il tirocinio, che in Toscana è molto utilizzato, è imprescindibile in questa visione di accesso al mondo del lavoro, dove la formazione serve ai ragazzi ma anche alle imprese e alle aziende e quindi diventa una leva strategica fondamentale per tutte le parti in campo.

Quello di oggi a Livorno è stato il primo di una serie di incontri previsti sul territorio e finalizzati a dare rapida e piena operatività al suddetto accordo attraverso la costituzione, tra l’altro, di specifici tavoli tecnici, che appunto saranno costituiti a breve sui territori, per la condivisione, l’elaborazione e lo sviluppo di proposte formative legate all’intero settore marittimo.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,