Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

martedì 16 ottobre 2018

Torna il Festival del ridicolo, a Livorno dal 28 al 30 settembre


(Donatella Nesti) Livorno, 26 luglio – Presentata nella splendita cornice della Rotonda d’Ardenza con lo Chalet restaurato la terza edizione del Festival del ridicolo alla presenza di Luciano Barsotti, il direttore artistico Stefano Bartezzaghi e gli assessori alla cultura Francesco Belais e al commercio Paola Baldari.
Il Festival dell’umorismo e della satira ha ormai messo radici nella città di Livorno nota per le sue storiche burle come le false teste di Modigliani, per le locandine irriverenti de Il vernacoliere, per le trasferte dei tifosi della squadra amaranto abbigliati come Berlusconi. L’anno scorso la manifestazione fu sospesa in conseguenza della tragica alluvione che provocò 9 morti, devastazione e ingenti danni, in quel momento nessuno aveva voglia di ridere ma la città dello scherzo facile mostrò il suo lato migliore con la gara di solidarietà per assistere le famiglie colpite dall’esondazione dei fiumi e nacque l’appellativo dei ‘bimbi motosi’ dato ai tantissimi giovani che di prodigarono nel fango. A circa un anno da quella tragica notte Livorno è pronto a sorridere di nuovo e ad accogliere l’evento che avrà come epicentro il quartiere della Venezia dove da poco è stato inaugurato il Nuovo Polo Culturale Bottini dell’Olio che possiede una ricchissima biblioteca ed importanti cimeli. Luciano Barsotti ha sottolineato l’effetto moltiplicatore dei festival con interventi che hanno un importante ritorno economico e una grande visibilità nazionale, sono finiti I tempi del ministro teorico dell’assioma “con la cultura non si mangia” ed anche l’assessore Belais dimostra che nel periodo del festival aumenta l’introito della tassa di soggiorno e che la scommessa vincente è “creare eventi e saperli raccontare”. L’assessore Baldari ha sollecitato I commercianti e gli albergatori a restare aperti ed accogliere I tantissimi turisti che arriveranno in città. E’ stato poi il turno del direttore artistico Stefano Bartezzaghi che ha illustrato il ricchissimo programma dedicato ai bambini e agli adulti con interventi di ogni tipo e mescolando la lectio magistralis di Bianca Pitzorno con i giochi linguistici, il cinema e la presenza di personalità come Paola Cortellesi (nella foto) al Teatro Goldoni con Siamo stelle o caporali, Fabrizio Gifuni con Galline autolesioniste declamano dubitazioni Amletiche G.A.D.D.A, Lucia Poli con Sara Chiappori in Il comico e i suoi Poli ,I livornesi Concita de Gregorio e Simone Lenzi ed ancora La fattoria degli animali social, Le regole delle single, Giusepe Civati in politici e buffoni,I sostenitori della torre di Pisa, l’umorismo della letteratura fantastica e tantissimi altri eventi.

Il programma completo nel sito www.il sensodelridicolo.it, I biglietti in vendita in Scali Finocchietti tel.0586 211596 Per informazioni info@ilsensodelridicolo.it.

The following two tabs change content below.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,