Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

mercoledì 20 Novembre 2019

Trentenne trovata senza vita nell’area della ex Twr dopo il rave party


Livorno, 4 novembre 2019 – Una giovane donna, Moira Piermarini, è stata trovata senza vita dentro al capannone della ex Twr nella zona industriale di Livorno. Il corpo è stato ritrovato stamani, lunedì 4 novembre, dopo che nei giorni scorsi, in quell’area, si era svolto un rave party non autorizzato a cui hanno partecipato circa 1500 giovani.

I medici del 118, arrivati con le ambulanze intervenute sul posto dopo che al centro operativo era giunta una richiesta di soccorso, hanno cercato per un’ora di rianimare la ragazza, ma ogni tentativo è stato vano. Non si esclude che la causa del decesso sia da ricercarsi in un’overdose.

La vittima si chiamava Moira Piermarini, aveva 30 anni ed era di Roma. Da qualche tempo, però, abitava a Vecchiano, in provincia di Pisa. Suo padre è un poliziotto in pensione.

Il rave party era iniziato venerdì e si è protratto per tre giorni. Fin da subito ha creato problemi e polemiche. Un giornalista dell’emittente televisiva Rtv 38, Luca Lunedì, era stato aggredito durante alcune riprese e la Polizia aveva identificato duecento ragazzi. Il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, aveva espresso “grande preoccupazione” ed aveva chiesto la riunione del Comitato per l’ordine pubblico. Un’altra ragazza, che aveva al rave ingerito alcol e droga, è stata salvata dai medici del 118. Per comprendere la vera causa del decesso, la autorità hanno disposto l’autopsia.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,