Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

13 Aprile 2021

Lo stadio d'Ardenza (foto Amaranta)

Un Livorno sfortunato viene raggiunto in extremis dal Grosseto, 2 a 2


(Lorenzo Palma) Livorno, 16 marzo 2021 – All’inizio del primo tempo c’è più Livorno che Grosseto ma senza creare quasi niente eccezion fatta per un inserimento al 6’ di Dubickas che tenta di sorprendere Barosi sul suo palo ma il pallone finisce alto. Il Livorno si rende ancora pericoloso con una punizione dal limite dell’area con Mazzarani che centra la barriera. La prima frazione è caratterizzata da numerosi errori in impostazione e in uscita da parte di entrambe le squadre e su una di queste indecisioni nasce il gol del Grosseto: al 30’ Bobb perde palla su pressing di Sicurella che fa partire un contropiede 3 contro 2 da parte del Grosseto e proprio il numero 25 bianco-rosso la insacca con un bel tiro da fuori area nell’angolo alla destra di Stancampiano, l’arbitro convalida nonostante Bobb e gli amaranto reclamino fallo di Sicurella sul centrocampista del Livorno. Finale tra le polemiche a causa di una spinta in area ospite con un giocatore amaranto che finisce a terra, per l’arbitro non è rigore e al termine dell’azione Amelia viene ammonito per proteste.

La ripresa si apre con la traversa di Mazzarani su punizione fotocopia di quella del primo tempo, subito dopo c’è il primo tiro in porta del Livorno che costringe il numero 1 grossetano a rifugiarsi in angolo dove Castellano va vicino al gol tirando al volo da fuori.  Buglio al 10’ guadagna un calcio di rigore ricevendo palla dopo uno scambio con Braken, va sul dischetto Mazzarani che non tira bene mettendola rasoterra quasi centrale Barosi intuisce  e para. Dopo una fase di possesso amaranto al 21’ Braken trova la rete del pareggio con una rovesciata spettacolare che si insacca sotto la traversa, gol capolavoro per la punta olandese amaranto che porta il risultato sul 1 a 1. Al 30’ dopo che il Livorno tenta di sfondare in tutti i modi Evan’s riceve palla con tutta la fascia libera davanti, la mette in mezzo per Dubickas che la gira al volo in porta, altro gesto atletico di un amaranto che porta i padroni di casa in vantaggio. Nel finale di partita i ritmi calano e il Livorno spende tutte le sue ultime energie per difendere e ripartire per mantenere il risultato ma al 92’ sul primo calcio d’angolo del Grosseto del match arriva il pareggio di Scaffidi che la spinge dentro in una mischia dove la difesa amaranto non è esente da colpe e segna il definitivo 2 a 2.

Pareggio buono per il Grosseto in ottica playoff ma inutile per gli amaranto che avevano bisogno del punteggio pieno per inseguire la Lucchese e la salvezza, 3 punti che erano assolutamente alla portata del Livorno considerato anche il rigore sbagliato al 10’ della ripresa e il primo gol regalato dalla difesa amaranto.

Livorno – Grosseto 2 a 2 (0 a 1)

Livorno (3-4-1-2): Stancampiano; Blondett, Sosa, Nunziatini; Pallecchi (11’ st Evan’s), Buglio (24’ st Haoudi), Bobb(1’ st Castellano), Gemignani; Mazzarani; Braken (40’ st Bussaglia), Dubickas. A dips. Neri, Paci, Marie-Sainte,Caia, Deverlan, Bueno. All. Amelia.

Grosseto (4-3-1-2): Barosi; Polidori, Kalaj, Kraja (12’ st Piccoli), Campeol (32’st Scaffidi); Vrdoljak, Fratini, Sersanti; Sicurella (26’ st Russo); Boccardi (12’ st Stijepovic), Galigani (26’ st Simeoni). A disp. Chiorra, Giannò, Ciolli, Gorelli, Consonni, Cretella. All. Magrini.

Arbitro: Perenzoni di Rovereto (Lattanzi e Valletta).

Reti: 30’ st Sicurella, 20’ st Braken, 29’ st Dubickas, 47’ st Scaffidi.

Note: partita giocata a porte chiuse per le norme anti-covid; prima dell’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Antonio Vanacore, vice-allenatore della Cavese, deceduto a causa di complicazioni legate al covid; ammoniti: Bobb, Pallecchi, Boccardi, Haoudi, Fratini, Amelia; recuperi o’ pt e 3’ st.

Tags: , ,