Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

18 Agosto 2022

Una discussione si trasforma in rissa, bottiglie alle finestre e auto rotte in via Gazzarrini


Livorno, 9 marzo 2020 – Una discussione si è trasformata in rissa, nella serata di ieri, domenica 8 marzo, poco prima delle dieci, dentro e fuori un circolo ricreativo di via Gazzarrini, a poca distanza da piazza della Repubblica, non distante da piazza Venti settembre.

Una donna, ubriaca, ha iniziato ad inveire contro un avventore accusandolo di doverle dei soldi, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, lanciandogli poi una bottiglia di birra vuota, birra che aveva consumato poco prima, per correre poi nella vicina piazza Venti settembre dove, rovistando tra i cestelli dei rifiuti, ha recuperato altre bottiglie vuote con l’intento di colpire l’uomo.

Nel frattempo, tuttavia, alcuni abitanti di via Gazzarrini, stufi del caos provocato ciclicamente dagli avventori di questo circolo, perlopiù sudamericani, si sono affacciati alla finestra per rimproverare la donna ed invitare il titolare del circolo a controllare i frequentatori del suo locale al fine di non disturbare la quiete della zona.

Per tutta risposta, però, alcuni avventori del circolo sono usciti per strada non solo per replicare, con offese, ai rimproveri, ma anche per tirare delle bottiglie e dei sassi contro le finestre dei cittadini che stavano protestando per il rumore.

La donna, nel caos, ha recuperato una spranga e con questa ha colpito alcune auto in sosta. Un uomo è fortunatamente intervenuto e l’ha disarmata, portandola via. Ma ormai la scena era da far-west. Chiaramente, in quei minuti, è partita una richiesta di intervento ai Carabinieri.

Ma quando sono arrivati i Carabinieri, i violenti erano già fuggiti, anche grazie a un complice che, con un’auto, ha bloccato l’accesso a via Gazzarrini favorendo la fuga di coloro che si erano resi protagonisti della rissa.

Ai Carabinieri non è rimasto che raccogliere le testimonianze di chi ha assistito alle aggressioni e le lamentele dio chi, ormai da anni, chiede maggiore controllo del territorio in questa zona di Livorno. La speranza è che le immagini delle telecamere presenti nella zona possano servire agli inquirenti, dato che i cittadini danneggiati hanno sporto denuncia, per chiarire la dinamica dei fatti ed individuali i protagonisti della rissa.