Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

sabato 25 maggio 2019

Discarica abusiva sequestrata dalla Guardia di finanza, denunciati due uomini


Livorno, 13 maggio 2019 – Una discarica abusiva di circa 350 metri quadrati con cinque tonnellate di rifiuti speciali è stata sequestrata alla periferia di Livorno. L’area è situata nei pressi di un’azienda. E’ stata scoperta dalla Guardia di finanza di Livorno che, nell’ambito di un controllo per la salvaguardia ambientale, ha controllato una ditta edile di cui i militari, almeno al momento, non hanno fornito la ragione sociale.

Le Fiamme gialle, durante un sopralluogo, hanno rinvenuto sul retro della palazzina adibita a sede della società finita nel mirino dei cumuli di rifiuti composti da residui di lavorazioni edili, pneumatici fuori uso, batterie ed oli esausti, barattoli di vernice usati ed alcune lastre di eternit, ossia rifiuti ritenuti di una certa pericolosità che non potevano stare lì.

“I materiali risultavano abbandonati direttamente sul suolo, lasciati alle intemperie, senza alcun rispetto delle normative ambientali”, si legge in una nota inviata alla stampa.

La Guardia di finanza, preso atto di quanto rinvenuto, ha proseguito l’attività ispettiva controllando tutte le licenze ambientali in possesso della società, accertando che uno degli autocarri utilizzato per le attività della ditta era sprovvisto dell’autorizzazione obbligatoria per il trasporto dei rifiuti e che l’area e il veicolo usato impropriamente erano di proprietà di un’altra azienda che concedeva gratuitamente l’uso dei beni.
Al termine delle operazioni, sia l’area che i rifiuti, nonché il veicolo, sono stati posti sotto sequestro della Procura di Livorno, mentre i rappresentanti legali delle due società coinvolte, entrambi livornesi, sono stati denunciati per il reato di abbandono di rifiuti.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,