Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

mercoledì 17 luglio 2019

Il 3 dicembre giornata internazionale della disabilità, torna Capire un’H


(Donatella Nesti) Livorno, 2 dicembre 2018 – In occasione del 3 dicembre, giornata internazionale dedicata ai portatori di handicap, torna Capire un’H, l’evento che si propone di mettere in campo ogni anno una serie di iniziative che esaltano le capacità delle persone disabili nei vari campi delle attività artistiche e letterarie dando loro l’opportunità di abbattere non solo le barriere architettoniche ma soprattutto quelle mentali fatte di pregiudizi ed emarginazione sociale. L’associazione costituita con lo stesso nome, Capire un’H, ha lo scopo di organizzare spettacoli, dibattiti, film, «parole», è aperta a tutta la cittadinanza cercando di coinvolgere il maggior numero di persone sui numerosi aspetti che la disabilità comporta. Capire un’H, insieme ad altre associazioni, si propone di abbattere le barriere culturali nei confronti della disabilità, combattere il bullismo spesso riscontrato tra i giovani nei confronti delle diversità come dimostrano casi recenti anche nella nostra città.

La manifestazione è nata molti anni fa da un’idea di Angela De Quattro, l’associazione Capire un’H è attualmente presieduta da Valerio Vergili che organizza gli eventi con un gruppo di socie e numerosi collaboratori.

Nel programma di quest’anno il 28 novembre al Cinema 4 Mori è stato proiettato con il Centro Donna ‘L’affido’ (Jusqà a la garde) di Xavier Legrand incentrato sul tema della violenza familiare. Il 3 e 4 dicembre la mattina h.9.15 ci saranno proiezioni riservate alle scuole con il film ‘Wonder’ di Stephen Chbosky al Centro Artistico Grattacielo Via del Platano. Il 5 dicembre al Cinema 4 Mori proiezione del film ’Quanto basta’ di Francesco Falaschi ore 21.20 con le associazioni Autismo Livorno e Progetto Filippide. Il film ha come protagonista un ragazzo con sindrome di Asperger che sogna di diventare chef. Presenterà il film Alessio Brizzi soggettista del film e collaboratore del regista.

Capire un’H si avvale della preziosa collaborazione di: Fondazione Maurizio Caponi, Spi cgil, Cinema 4 Mori, Centro Artistico Grattacielo, Ippogrifo, Centro Donna, Progetto Filippide, Autismo Livorno, Libreria Feltrinelli e con il patrocinio del Comune di Livorno.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,