Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Luglio 2020

Lo stadio dell'Ardenza deserto prima della sfida tra Livorno e Venezia (foto Costa Ovest)

Il Livorno torna nell’abulia e il Venezia lo punisce nel deserto dell’Ardenza, 0 a 2


(Carlo Grandi) Livorno, 29 giugno 2020 – Appena pochi giorni dopo l’incoraggiante successo esterno ottenuto sul campo in sintetico della Juve Stabia, era lecito aspettarsi un Livorno diverso, più grintoso, autore di una prestazione più determinata. Invece la squadra di Filippini, condotta in campo dal vice Balleri, si è sciolta come neve al sole, già nel primo tempo, contro il Venezia.

Tutto è accaduto in quattro minuti. Poco prima del ventesimo i lagunari sono andati in vantaggio con Longo, bravo a mettere in rete la palla lanciatagli da Lollo, agganciando da solo e piazzando alle spalle di Plizzari. Il Livorno ha perso la testa. Poco dopo il ventesimo, invece, è stato Capello a siglare il raddoppio sugli sviluppi di uno splendido traversone di Maleh.

Nel secondo tempo non accade nulla di particolare. Il Livorno ci ha provato, ha cercato di alzare il baricentro, ma il Venezia ha controllato senza difficoltà. E’ stata la noia la vera protagonista della ripresa.

Livorno – Venezia 0 a 2 (0 a 2)

Livorno: Plizzari, Delprato, Bogdan (16′ st Coppola), Boben, Seck (33′ pt Ruggiero), Luci (14′ st Trovato), Agazzi, Awua. Marras (6′ st Murilo), Braken (34′ pt Ferrari), Marsura. A disp. Neri, Ricci, Morelli, Fremura, Pallecchi, Mazzeo. All. Balleri.

Venezia: Lezzerini, Lakicevic, Modolo, Casale (15′ st Molinaro), Ceccaroni, Lollo (18′ st Zuculini), Fiordilino (12′ st Vacca), Maleh (29′ st Marino), Longo, Zigoni (13′ st Montalto), Capello. A disp. Bertinato, Pomini, Riccardi, Cremonesi, Fiordaliso, Monachello. All. Dionisi.

Arbitro: Ros di Pordenone.

Reti: 18′ pt Longo, 22′ pt Capello.

Note: ammoniti Marras (L), Modolo (V); angoli 5 a 4 per il Livorno; recuperi 2′ pt e 5′ st.