Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

10 Aprile 2020

Inaugurato al Silos sul porto il mega manifesto dedicato a Modigliani


(Simone Consigli) Livorno, 15 febbraio 2020 – “E’ l’occasione per festeggiare il 2020 e Modigliani ma puntiamo già a proporre un’altra cosa ai livornesi per il prossimo anno”. E’ stato il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, a dichiararlo durante l’inaugurazione del maxi manifesto dedicato ad Amedeo Modigliani sul muro del vecchio silos industriale all’interno del porto. Silos che a maggio vedrà l’apertura del piano terra, è questa la seconda notizia della giornata, di un salone di 800 metri quadrati, arredato con colonne e con l’apertura delle saracinesche che danno sul selciato.

Oltre al sindaco è intervenuto all’inaugurazione del manifesto l’assessore alla Cultura, Simone Lenzi, ed i rappresentanti degli altri enti coinvolti, l’Autorità Portuale, Porto Immobiliare e la Camera di Commercio, oltre che il consigliere regionale Francesco Gazzetti, sempre molto legato alla città, a titolo personale.

Il maxi manifesto dedicato ad Amedeo Modigliani lo ritrae in una famosa foto del 1918 in posa da dandy mentre fuma una sigaretta con accanto uno dei suoi ritratti più famosi della compagna Jeanne Hebuterne.

Della cura dell’immagine si è occupata la ditta Nobili Pubblicità, mentre per l’installazione è stata chiamata in causa la ditta specializzata in lavori in quota e ad accesso difficile Acrobatic System, che ha concluso i lavori in tre giorni più il maquillage finale dell’inaugurazione di stamani.

La struttura ha una superficie di 250 metri quadrati ed è fissata al muro del vecchio silos, dove rimarrà fino alla fine del 2020, tramite tubolari in ferro e zinco e viti che penetrano nel calcestruzzo per 14 centimetri.

Il vecchio silos del porto di Livorno è una struttura industriale che con il passare degli anni ha acquistato un valore architettonico nell’ambito dell’archeologia industriale. Purtroppo l’incuria ha reso questo imponente immobile ormai fatiscente. L’iniziativa del maxi manifesto di Modigliani oltre ad essere un biglietto da visita per tutta la città, essendo il silos la prima grande struttura che i passeggeri e i croceristi vedono entrando in porto, cela una promessa dietro le dichiarazioni di Lorenzo Riposati, amministratore unico di Porto Immobiliare, che detiene la proprietà della struttura, di rendere agibile e visitabile il vecchio silos per i livornesi, che ad oggi di attivo ha solo una struttura per il rifornimento elettrico delle navi al piano terra, nell’ambito delle misure anti inquinamento portuali. Riposati infatti si è impegnato dichiarando di voler da subito sgomberare il piano terra dove ha sede la centralina dalle macerie da lì poco distanti, stoccate e abbandonate niente meno che dal crollo del 1991 della Chiesa degli Olandesi. In seguito il presidente di Porto Immobiliare ha annunciato l’apertura del piano terra del silos per maggio.