Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

sabato 25 maggio 2019

L’olimpionica quasi centenaria Tumiatti testimonial dell’Afa day 2019


Livorno, 17 maggio 2019 – Sarà la signora Pierina Tumiatti, 96 anni, campionessa alle Olimpiadi Over 50 svoltesi lo scorso anno nelle specialità del ciclismo, del nuoto e della marcia per la categoria Over 85, la testimonial d’eccezione dell’edizione 2019 della giornata dedicata alla attività fisica adattata meglio conosciuta come Afa day.
L’evento, organizzato dalla zona livornese dell’azienda Usl Toscana nordovest e dove tutta la cittadinanza è invitata, si terrà domani, sabato 18 maggio, a partire dalle 10 allo Scoglio della Regina sul viale Italia a Livorno.

Sarà presente, tra gli altri, Daniela Becherini, direttore della Medicina dello sport che, presentando l’esperienza della signora Tumiatti, mostrerà i benefici effetti che può portare a qualsiasi età una attività fisica se svolta in maniera adeguata e continuativa. Interverranno poi anche altri frequentatori dei corsi Afa presenti sul territorio. Spazio, infine, alla presentazione del progetto Bimbe in Rosa che porterà le donne che hanno subito intervento di mastectomia sulle canoe polinesiane.

L’azienda Usl Toscana nord ovest, in linea con le strategie proposte al livello regionale, promuove e sostiene l’Afa, un’attività che pur non essendo di carattere sanitario permette di migliorare la qualità di vita rivolgendosi a un target molto ampio di popolazione, soprattutto anziana, sostenendo, come avviene nella sanità di iniziativa, l’importanza dell’autogestione e della prevenzione nelle malattie ed evitando, quando possibile, di arrivare a fasi acute delle patologie. L’apprezzamento per questo tipo di attività è certificato dal costante aumento non solo delle richieste di partecipazione, ma anche delle strutture interessate ad ospitare i corsi, che si svolgono in gruppo, in luoghi (in particolare palestre e piscine) in grado di favorire la socializzazione. Fondamentale, nella promozione dell’attività, il ruolo dei medici di medicina generale ed i nuovi modelli di medicina di iniziativa.

Accedere a un corso Afa, informa l’azienda Usl attraverso un comunicato stampa, è molto semplice, basta presentarsi con un’apposita scheda compilata dal medico curante o da uno specialista, in cui vengono evidenziate le principali problematiche sanitarie per cui è indicata l’attività motoria. Non è necessario alcun tipo di certificazione per attività sportive. I corsi, a costi simbolici, vengono tenuti da laureati in scienze motorie che seguono protocolli regionali e stipulano specifiche convenzioni con l’Azienda USL Toscana nord ovest.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,