Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2022

Torna il Premio Rotonda, si svolgerà dal 30 settembre al 2 ottobre


(Redazione) Livorno, 11 agosto 2022 – Presentata ufficialmente oggi, giovedì 11 agosto, in Sala Cerimonie a Palazzo Comunale, l’edizione 2022 del Premio Rotonda. Sono intervenuti il sindaco Luca Salvetti, l’assessore alla Cultura Simone Lenzi, la neo presidente della Fondazione Trossi-Uberti Libera Capezzone e la direttrice Veronica Carpita.

Dopo due anni di sospensione dell’evento artistico, nato nel 1953 per volontà del pittore e collezionista Mario Borgiotti, il Comune di Livorno ha inteso ridare vita alla manifestazione giunta alla sua 68esima edizione, individuando nella Fondazione d’arte Trossi-Uberti l’istituzione organizzatrice del Premio Rotonda 2022.

Il Premio Rotonda si terrà nei giorni di venerdì 30 settembre, sabato 1 e domenica 2 ottobre, negli spazi della Fondazione Trossi Uberti (via Ravizza) e alla Rotonda di Ardenza.

La partecipazione sarà aperta a tutte le artiste e a tutti gli artisti, di ogni nazionalità e senza limiti d’età, che avranno comunicato la loro adesione entro il 20 settembre 2022 (la prossima settimana sarà reso noto il bando nel sito della Fondazione). Ulteriore novità è costituita dalla possibilità di partecipare con un’opera senza specifiche limitazioni per medium, dimensioni e tecnica utilizzata. Saranno dunque ammesse opere di grafica, pittura, fotografia, video, scultura, performance e installazioni, purché realizzate in loco e con il solo vincolo tematico: la Rotonda quale luogo storico e d’ispirazione degli artisti.

E’ previsto un premio in denaro, pari a 2500 euro che sarà assegnato da una giuria di esperti di livello nazionale.

Al premio ex tempore saranno inoltre affiancati eventi collaterali propedeutici al settantennale del Premio Rotonda 2023. Venerdì 30 settembre a Villa Trossi si svolgerà un talk con esperti sulla storia del ‘mito’ della Rotonda, mentre per alcune settimane il viale Italia nel tratto che si snoda dall’altezza della Villa fino al periplo della Rotonda, si trasformerà in una passeggiata didattica sulla storia di questo luogo di fascino, tanto amato dagli artisti.

Il percorso narrativo-didattico si terrà su cartelloni pubblicitari, a cura della Cooperativa Itinera. Il tema sarà la Rotonda, la sua storia e la pittura livornese.

Nelle sere di venerdì e sabato sarà esposta una installazione di arte inclusiva (fuori concorso) che rappresenterà la storia della Rotonda.

Inoltre il Premio Rotonda quest’anno darà la possibilità agli studenti dei corsi di laurea in materie artistiche e provenienti da fuori provincia, di poter usufruire di una residenza d’artista.

Il Comune di Livorno ha contribuito all’organizzazione del Premio con un intervento economico pari a 24.400 euro.

“Dopo due anni di interruzione del Rotonda a causa dell’emergenza Covid, abbiamo deciso di riprendere il premio dando nuova linfa” ha dichiarato il sindaco Salvetti. “Proprio per questo nel bilancio che riguarda la cultura abbiamo inserito anche una quota importante per il Premio Rotonda. Negli ultimi anni, prima del covid, non ci sono state destinazioni di risorse per questo evento e noi lo abbiamo fatto. L’associazione che da anni organizzava l’evento e che anche quest’anno ha risposto alla manifestazione di interesse pubblicata dal Comune a marzo, il 25 maggio ha rinunciato. Per i tempi ristretti non è stato possibile emettere un nuovo bando, per questo è stato deciso di coinvolgere la Fondazione d’Arte Trossi Uberti, che ha risposto positivamente. L’Amministrazione Comunale e la Fondazione Trossi Uberti richiedono a tutti gli appassionati e a tutti gli artisti che credono in questo percorso di riallacciare i contatti e mettersi a disposizione”.

L’assessore alla Cultura Simone Lenzi, dopo aver fatto una breve storia dei rapporti degli ultimi anni tra Premio Rotonda e Amministrazione Comunale, ricordando che il 2016 è stato l’anno in cui il Premio ha avuto un contributo significativo da parte dell’Amministrazione, ha precisato che da quel momento si è verificato un progressivo “disingaggio”. “In questa ottica – ha spiegato l’Assessore – l’attuale Amministrazione ha deciso di rimettere risorse nel premio, piuttosto cospicue, per restituirgli la qualità artistica di un tempo. Il Rotonda è un patrimonio della città di Livorno, ha una storia più che dignitosa e merita di proseguire nel suo percorso. Abbiamo ritenuto che la Fondazione Trossi Uberti fosse lo strumento migliore per andare a organizzare l’edizione 68 che è anche il numero zero, ovvero una ripartenza. Quest’anno piantiamo un seme e restituiamo al Rotonda la sua identità di premio. L’altra novità è che abbiamo registrato il marchio”.

La presidente della Fondazione Trossi Uberti Libera Capezzone e la direttrice Veronica Carpita hanno descritto gli aspetti tecnici del Premio Rotonda specificando anche che lo scopo del premio è, oltre che artistico, didattico e che da quest’anno sarà ampliato a tutti i settori di arti visive con la speranza che si iscrivano molti giovani.

Tags: , , ,