Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

25 Settembre 2020

Il manifesto della Mostra del cinema di Venezia edizione 2020 (foto fornita da Nesti)

Venezia anno zero, il 2 settembre al via la 77esima Mostra del cinema


(Donatella Nesti) Livorno, 1 settembre 2020 – Otto direttori artistici dei principali festival cinematografici europei saranno presenti alla serata inaugurale della 77esima Mostra internazionale d’arte cinematografica, domani, mercoledì 2 settembre, in Sala Grande, Palazzo del Cinema al Lido, in rappresentanza della comunità dei festival cinematografici dell’Europa e del mondo. Gli otto direttori, ossia Alberto Barbera della Mostra di Venezia, Carlo Chatrian della Berlinale, Thierry Fremaux del Festival di Cannes, Lili Hinstin del Festival di Locarno, Vanja Kaludjercic dell’International Film Festival di Rotterdam, Karel Och del Karlovy Vary, José Luis Rebordinos del San Sebastian, Tricia Tuttle del London Film Festival, intendono in tale occasione, in questo anno eccezionale, ribadire l’importanza dell’arte cinematografica in segno di solidarietà per l’industria del cinema mondiale duramente colpita dalla pandemia e dei colleghi costretti a cancellare od a rinviare i loro festival. Nel corso della serata, gli otto direttori saliranno sul palco della Sala Grande per leggere un documento condiviso in cui si riafferma il valore irrinunciabile del cinema, nonché il ruolo e l’importanza dei festival nel sostegno e nella promozione del cinema di tutto il mondo e di quello europeo in particolare.

La chiamano la Mostra del coraggio dal momento che tutti i più importanti Festival del cinema ed altri importanti eventi sono stati annullati. Certamente non sarà la solita kermesse con le folle accalcate davanti al red carpet che abbiamo conosciuto, mancheranno molte star internazionali che arrivavano in vaporetto all’Hotel Excelsior del Lido attese ma migliaia di fans ma sarà comunque un evento seguito data l’eccezionalità della situazione.

Prenotazione obbligatoria, mascherine in sala e tanto cinema italiano in concorso in questa edizione che verrà aperta da Lacci il film di Daniele Luchetti, tratto dal romanzo di Domenico Starnone e scritto con lui, che porta una schiera di attori italiani amati: Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini.

Grande attesa per Miss Marx di Susanna Nicchiarelli che racconta la vita ai limiti di una delle figlie del filosofo ed economista, Eleanor. Brillante e appassionata, lottò per i diritti delle donne e l’abolizione del lavoro minorile.

Altro film importante, Notturno di Gianfranco Rosi. Girato nel corso di tre anni fra Siria, Iraq, Kurdistan, Libano, il docu-film dà voce a quei drammi che trascendono divisioni geografiche e tempo.

Gli acrobati nel manifesto di Lorenzo Mattotti simboleggiano il difficile momento che stiamo attraversando.

Tags: , ,