Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Ottobre 2020

Gonfiava le bollette dell’acqua, denunciato amministratore di condominio rosignanese


(Davide Cappannari) Cecina, 9 marzo – Amministratore di condominio denunciato dalla Guardia di Finanza di Cecina per essersi appropriato di somme di denaro ricevute dai condòmini per il pagamento delle bollette ASA.

L’inchiesta nasce dai sospetti di uno dei condòmini che dopo aver richiesto più volte, invano, all’amministratore di poter verificare la documentazione relativa alle bollette dell’acqua, ha deciso di incaricare un revisore dei conti delle opportune verifiche con la società idrica livornese.

La Guardia di Finanza ha così scoperto che l’amministratore, residente nel comune di Rosignano Marittimo, addebitava costi più alti rispetto a quelli realmente fatturati dall’ASA. Secondo un metodo truffaldino, l’amministratore di condominio tratteneva per sè gran parte delle somme incassate, operando direttamente sul conto corrente bancario del condominio sul quale transitavano i pagamenti.

I reati contestati all’amministratore rosignanese sono quelli di appropriazione indebita, aggravata e continuata, di circa 25mila euro. Le indagini coordinate dal procuratore Massimo Mannucci, hanno permesso di chiarire che su circa 99mila euro richiesti in 6 anni, solo 74mila sono stati effettivamente percepiti da ASA.

Per tale reato è prevista la reclusione fino a tre anni e una sanzione pecuniaria fino a un massimo di 1032 euro, con l’aggravante del reato di abuso di relazione d’ufficio. Un plauso alle forze dell’ordine per il risultato ottenuto e al solerte cittadino che non si è lasciato ingannare dalle astuzie dell’amministratore, a vantaggio dei molti cittadini interessati dall’episodio.

Tags: , , , , , , ,