Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

29 Novembre 2020

Turismo a Rosignano, per i Cinquestelle manca una regia


“Manca una visione d’insieme sul turismo, che generi una programmazione efficace e riconoscibile che caratterizzi l’offerta turistica stabilmente nel tempo, e manca perché chi governa il Comune di Rosignano Marittimo non ha interesse alcuno a promuovere il turismo” scrivono i Consiglieri comunali del M5S di Rosignano Mario Settino, Elisa Becherini e Francesco Serretti.

“Il nostro Comune subisce da anni un deterioramento profondo in ogni aspetto ad esso collegabile” spiegano i consiglieri cinquestelle le frazioni registrano un degrado ed un abbandono evidente, che si manifesta nell’incuria di piazze, parchi, strade dove in piena stagione turistica l’erba è altissima, nonostante reiterate denunce ed appelli dei residenti, oppure nella pulizia e ripascimento delle spiagge tardivo, a stagione turistica iniziata, o nel colpevole ritardo nell’apertura di diversi cantieri che dureranno anche nei mesi estivi, creando disagio e dando un’immagine di disorganizzazione che incide concretamente sulla qualità di vita dei residenti e sul soggiorno dei turisti. Indirizziamo un’accusa precisa nei riguardi dell’amministrazione comunale, è molto grave il disinteresse verso lo sviluppo reale, necessario, urgente, che la nostra comunità merita: siamo in piena stagione turistica e allora vediamo come chi ci governa tratta un settore vitale per il nostro territorio.”

“I parcheggi sono divenuti strumento per strangolare i turisti e residenti, non è possibile far accettare delle tariffe che rispetto all’anno precedente sono addirittura quintuplicate senza che da ciò derivi una penalizzazione delle presenze, che forse non sarà immediatamente misurabile, ma lo sarà certamente la prossima stagione. Il nostro comune poi vanta un’imposta di soggiorno troppo alta rispetto ad altri comuni limitrofi, il doppio ad esempio di Cecina, che è turisticamente concorrente. Tariffe del parcheggio esose e imposta di soggiorno doppiamente cara già di per sé basterebbero a qualificare come depressiva la politica calata dall’amministrazione comunale a riguardo del turismo” incalzano i pentastellati.

“Tre anni fa fu approvata all’unanimità la nostra mozione che impegnava Sindaco e Giunta ad aderire alla Bandiera Lilla, per la realizzazione di aree turistiche adeguatamente attrezzate e gratuite, e spiagge libere accessibili ai diversamente abili, un impegno raggiungibile con interventi dal costo contenuto, ma mai avviato, ignorando la possibilità di incrementare le presenze arricchendolo anche con un modello di turismo inclusivo e valido. E pensare che persino la Regione Toscana ha aderito alla bandiera lilla.”

“Altro aspetto: non è mai stata considerata la necessità di fare un’attività di incontro e condivisione con tutte le realtà commerciali che desiderano contribuire ad animare le frazioni in questi mesi estivi: se fosse stata fatta, sarebbe stato possibile coinvolgere gli operatori economici per offrire un calendario di iniziative ben distribuito nelle frazioni, magari con un impegno da parte dell’amministrazione comunale a alleggerire quegli aspetti complicati, come gli oneri imposti dalle legge antiterrorismo, che frenano e deprimono la voglia di fare turismo.”

“E’ totalmente inesistente la volontà di dare impulso al settore del Turismochiariscono i consiglieri comunali “lo dimostra l’assenza di visione complessiva a riguardo di tutte le frazioni che compongono il nostro Comune: la presenza di tante frazioni non deve essere considerato un limite ma piuttosto una ricchezza, un punto di forza, è prioritario valorizzarle tutte, evidenziando ed assecondando la natura e posizione che le rendono caratteristiche. Un errore evidente aver puntato, parlando di turismo, solo su alcune frazioni, ignorando la ricchezza di offerta complessiva che può nascere da un territorio ricco di storia, natura, paesaggio, cultura, tradizioni.”

“Per riassumere manca una visione d’insieme sul turismo, che generi una programmazione efficace e riconoscibile che caratterizzi l’offerta turistica stabilmente nel tempo, e manca perché chi governa il Comune di Rosignano Marittimo non ha interesse alcuno a promuovere il turismo, lo diciamo chiaramente, una scelta miope e grave, penalizzando un settore che ha margini di sviluppo, che può generare benessere in ogni stagione, che potrebbe costituire anche il veicolo indiretto trainante per il rilancio di altri settori economici presenti nel Comune”.

I Consiglieri Comunali del Movimento 5 Stelle di Rosignano Marittimo.

Tags: , , , , , , ,