Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

5 Agosto 2020

Stefano Bollani incontra i giovani.


BollaniAngela Simini
Livorno. Sarà il momento più atteso del Livorno Music Festival l’incontro del pianista jazz Stefano Bollani con i giovani talenti italiano e stranieri che hanno seguito le Master Classes proposte dal Festival e che hanno partecipato ai concerti della kermesse dal 23 agosto fino al 7 settembre. Sabato 3 settembre ore 21.00 al Teatro Goldoni di Livorno andrà in scena “Stefano Bollani incontra i giovani”: non uno spettacolo canonico, ma un reale incontro in cui i giovani musicisti avranno il loro spazio per proporre un brano musicale da loro stessi scelto mentre Bollani interpreterà con loro un brano di qualsiasi epoca, genere e stile, dalla classica all’improvvisazione. Il pubblico, largamente invitato, avrà modo di assistere ad un reale incontro, l’unico che ha fatto Bollani quest’anno di questo tipo, in cui si può imperare tutti. Il musicista, intervistato in videoconferenza in Comune durate la presentazione alla stampa dell’avvenimento, ha dichiarato: “Mi piace dare imput e stimoli, andrò a braccio: sarà importante cercare di andare tutti insieme, avere punti di convergenza, ascolterò domande e darò risposte, senza che nessuno si senta in imbarazzo, perché tutti impariamo sempre. salgo ogni sera sul palco per imparare qualcosa, perché è più conveniente che pagare uno psicoanalista”.
Il concerto dunque avrà una fisionomia nuova, originale, ma soprattutto formativa e ed entusiasmante : per la prima volta il pianista suonerà con giovani talenti italiani e stranieri di età compresa tra i 16 e 25 anni, che in questi giorni hanno seguito ed animato il“Livorno Music Festival”, la manifestazione giunta alla sesta edizione organizzata da “Amici della Musica di Livorno” in compartecipazione con Comune di Livorno ed in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni. Sarà un incontro ed uno scambio continuo, dalla musica classica alla più
pura improvvisazione, da Bach a Duke Ellington, passando da autori quali Brahms e Debussy fino alla Zingaresca di Sarasate e l’intenso e struggente tango Oblivion di Piazzolla. Musica di qualsiasi epoca, stile e genere.
Bollani cerca stimoli ovunque, in tutta la musica del passato ma soprattutto esplora il presente, l’attimo : con violinisti, violisti, violoncellisti, contrabbassisti, pianisti, flautisti e clarinettisti, interpreterà brani del repertorio classico ma anche jazzistico. “D’altra parte – ricorda Vittorio Ceccanti, direttore artistico del Livorno Music Festival – Bollani parallelamente agli studi
jazzistici ha completato gli studi di pianoforte classico al Conservatorio Cherubini di Firenze dove è stato anche mio compagno di classe al liceo musicale, che in quegli anni esisteva ancora, e dove abbiamo anche suonato insieme in numerose occasioni. Tra le altre, ricordo in particolare quando
feci un’audizione al Teatro Comunale di Firenze per Zubin Metha, per il quale eseguii un Concerto di Saint-Saëns e Stefano fu felicissimo di accompagnarmi al pianoforte, facendomi scherzi con improvvisazioni sue, giocando con la partitura durante le prove che facevamo per prepararci,
ricordo che ci divertivamo come pazzi”.
Teniamo presente che Stefano Bollani non è soltanto un “musicista Jazz”, sarebbe riduttivo considerarlo soltanto come tale, perché ha una grande formazione classica, completa e spazia in tanti generi e settori della creatività. A Livorno esordì appena diciannovenne, quando vinse la Borsa di Studi Silo Taddei, ma il suo percorso è comunque impressionante, perché ” ho suonato dall’età di sei anni e a 15 anni mi mantenevo già”.
Il sindaco Filippo Nogarin ha quindi colto l’occasione per ricordare ancora una volta l’importanza che il Livorno Music Festival riveste per la città tanto da annoverarlo, dal prossimo anno, tra i principali appuntamenti in uno specifico pacchetto eventi dell’Estate Livornese.
Proseguirà sabato al Teatro Goldoni, con un orario di inizio spostato alle ore 21 (anziché alle 18 come inizialmente previsto) proprio per permettere a più persone possibili di esserci e godere insieme a Bollani ed i giovani esecutori della ricchezza e varietà della musica.
L’evento è aperto al pubblico. Biglietto posto unico € 12,00 E’ possibile acquistarlo presso il circuito regionale Box-Office https://www.boxol.it/GoldoniTeatro/it/event/lmf16-bollani/172274 o collegandosi al sito www.goldoniteatro.it